Sono davvero molte le persone nel mondo che adorano le fotografie. Sicuramente è per la loro capacità di catturare attimi particolari, che siano relativi alla vita di singole persone o ad ambiente, eventi e tematiche più disparate, fatto sta che quella delle foto è un’arte che sta coinvolgendo sempre più gente.

I fotoreporter e gli amanti della fotografia in generale saranno perciò lieti di sapere che ha preso il via il Festival della Fotografia Etica, in programma a Lodi dall’11 al 14 marzo, nato da un’idea del gruppo lodigiano Progetto Immagine. Si tratta di un evento piuttosto importante perché è la prima volta che un festival di questo genere decide di dedicarsi a etica, comunicazione e fotografia, insieme.

Attraverso dunque varie mostre, videoproiezioni, dibattiti, incontri e lettura portfolio si cercherà di sensibilizzare il pubblico circa le tematiche umanitarie e di forte contenuto etico. Le videoproiezioni presentate da photo-collectives internazionali, ovvero gruppi di fotografi professionisti indipendenti, proporranno progetti che utilizzano linguaggi innovativi, forme e stili comunicativi eterogenei.

Successivamente alle presentazioni dei vari lavori, che avverranno nel corso delle quattro serate organizzate, si procederà con l’avvio di un dibattito con il pubblico lì presente e si cercherà di utilizzare la fotografia come un potente strumento di comunicazione.

L’ingresso per il Festival è libero. Di seguito qualche immagine esposta a Lodi, tratta dal Corriere.