La London Fashion Week si è conclusa da pochi giorni tra gli applausi di tutti i fashion-addicted, che stanno seguendo attentamente le settimane della moda, numerose durante questo mese. Ecco dunque gli highlights delle sfilate di moda nella capitale inglese, presentando gli stilisti che hanno occupato la scena con le loro collezioni per la stagione autunno-inverno 2012.

Galleria di immagini: London Fashion Week highlights

Moschino Cheap and Chic propone alla {#London Fashion Week} una linea che strizza l’occhio ai favolosi anni ’60, con colori fluo e stampe pop rappresentanti cosmetici, per rimanere in tema con il concept della linea “make up your life”. Anche il pizzo, molto in voga quest’anno ritornano ma in versione multicolor e abbinati l’un l’altro come un patchwork. Gli abiti sono vivaci, dalle tonalità accese come il giallo o il rosa fluo. Elemento topic della linea è la pochette in pelliccia che si presenta un po’ come la carta del jolly e viene abbinata con molti outfit.

Mascolina la donna invece proposta da Paul Smith, che sfila in passerella in tutto il suo rigore e la sua serietà. La collezione non lascia spazio a scollature, soltanto un leggero inserto in rete fa la sua comparsa nei completi per la sera. Durante il giorno gli outfit sono composti da pantaloni e giacche con microstampe e dai colori cupi, tra cui principe di Galles e gessati.

Il rigore è una caratteristica portata in scena anche da Antonio Berardi, che unisce nella sua collezione un minimalismo con spesso dei dettagli luxury. Gli abiti sono precisi, con spalle tonde oppure squadrate per un tocco più mascolino; le gonne sono formate da diversi strati di tessuto che ricordano i petali di un fiore, mentre i ricami sono in 3D sugli abiti da sera, dove si vedono anche dettagli argentati. La palette di colori varia dal turchese al rosso, al cipria e all’arancio, per poi ritornare nei canoni con un black and white perfetto per la sera. Non solo negli abiti, ma il tema dello squadrato viene anche rappresentato dal look delle modelle che presentano carré severi.

Secondo Burberry Prorsum l’inverno che verrà sarà molto freddo, dettaglio che subito cade all’occhio guardando ai capi creati per la stagione invernale 2012. La lana spessa e pesante è il tessuto portato in scena per eccellenza, con maxi maglioni e gonne che si chiudono a portafoglio. I cappotti sono tutti dalla lunghezza fino al ginocchio con il punto focale incentrato sulla vita, che viene messa in evidenza con una cintura, tra gli {#accessori} più gettonati della settimana della {#moda}. I guanti sono i protagonisti indiscussi della sfilata, immancabili in ogni outfit, così come le {#borse}, da portare a mano o a tracolla.

Il punto vita viene messo in evidenza anche da Erdem, con cinture sottili su abiti ben delineati e di gran classe; le lunghezze sono fino al ginocchio e gli scolli banditi. L’obiettivo dei vestiti portati sotto i riflettori è quello di seguire le forme del corpo senza diventare aderenti. A colorare gli outfit sono le stampe floreali e tendenti alla primavera, ma dai colori tipicamente invernali come il viola che compare numerose volte in passerella.