Quinta medaglia d’oro conquistata dagli azzurri alle olimpiadi di Londra: a vincerla è una giovane atleta ventenne, Jessica Rossi, protagonista assoluta della finale di tiro al volo non solo per aver sbaragliato le avversarie piazzandosi nel gradino più alto del podio, ma anche per aver segnato un nuovo record mondiale con 99 piattelli centrati su 100.

A dominare la gara di tiro al volo femminile è stata quindi la giovanissima campionessa emiliana Jessica Rossi, per la quale i giochi di Londra 2012 rappresentano la sua prima olimpiade: al secondo posto la slovacca Zuzana Stefecekova, mentre il terzo posto è stato conquistato dalla francese Delphine Reau.

Originaria di Crevalcore, la campionessa olimpica – che si dice orgogliosa di aver vinto la medaglia d’oro ma anche di avere il suo nome associato a un importante record mondiale – è anche simbolo della tenacia e della forza che caratterizza la sua Regione di nascita, alla quale ha voluto dedicare la sua vittoria ricordando le difficoltà attraversate dalle popolazioni colpite dal sisma.

«Ho pensato ai terremotati dell’Emilia. Ho pensato tanto a questo giorno e mi ha aiutato ad andare avanti tranquilla. Da quando sono qui sono andata a letto tutte le sere pensando a una sola cosa: a me che tornavo in Emilia con questa medaglia. Per questo motivo quando ho sparato l’ultimo colpo e ho alzato lo sguardo verso il tabellone, la prima cosa che ho fatto è stata pensare alla mia Emilia e a tutta la forza che mi ha dato in quest’avventura.»