L’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri ha mosso numerose critiche contro Groupon per pratica commerciale scorretta. Sulla piattaforma online di social shopping vengono proposte quotidianamente offerte spesso davvero convenienti su una gran quantità di prodotti, e a volte capita anche di trovare degli annunci per visite specialistiche a prezzi ridotti. Annunci del genere hanno attirato l’attenzione dei medici, che hanno presentato una denuncia nei confronti dei responsabili italiani del Gruppo Groupon.

Secondo l’Ordine dei Medici, l’offerta di prestazioni mediche a prezzi stracciati sarebbe una pratica commerciale scorretta poiché, in tal modo, i consumatori verrebbero indotti a credere che queste possano essere acquistate a prezzi molto inferiori di quelli proposti dalle aziende sanitarie nazionali e che queste ultime possano specularci sopra, offrendo medesimi servizi a costi più alti rispetto a quanto si vede su Groupon.

In particolare ha attratto i medici un annuncio di un trattamento completo per visita specialistica, pulizia dei denti e lucidatura proposto a soli 19 euro. Groupon però non ci sta e ha contestato le accuse mosse dall’Ordine dei Medici, a loro parere ingiustificate e infondate:

«Groupon contesta le accuse mosse ingiustificatamente e infondatamente dall’Ordine dei Medici e deplora la campagna mediatica messa in moto contro le offerte sanitarie, una campagna che ha il solo obiettivo di denigrare il nostro business, minacciare i Medici stessi e infine svilire il lavoro di tutti coloro che operano nella nostra Azienda, portatrice di un rivoluzionario e innovativo modello di business che consente nuove aperture al mercato dei consumi.»

Prosegue la divisione italiana del portale delle offerte online:

«È bene ricordare che, contrariamente all’Ordine dei Medici che tenta di difendere una categoria, limitando al suo interno la libera concorrenza dei suoi iscritti, Groupon veicola un messaggio innovativo e rivoluzionario, facendosi portatore dei diritti dei consumatori che sono liberi di informarsi, scegliere e decidere – a fronte di proposte chiare e trasparenti – dove rivolgersi per usufruire di servizi sanitari.»

Groupon tiene a sottolineare che tutte le offerte che vengono pubblicate sulla propria piattaforma vengono prima sottoposte a un rigido iter finalizzato a verificare la qualità e la serietà del professionista. Insomma sembrerebbe un auto goal da parte dell’Ordine dei Medici, dato che le offerte sono del tutto legittime e verificate.

Fonte: Il dentale.