I prodotti di bellezza L’Oreal sono sotto accusa. La Fda, la U.S. Food and Drug Administration, ha dichiarato guerra allo spot di tre prodotti antirughe della casa cosmetica francese.

Secondo la Fda, L’Oreal avrebbe proposto uno spot pubblicitario poco chiaro, in cui si utilizzano termini che non sarebbero consoni ad un prodotto di bellezza. In particolare, le frasi sotto accusa sarebbero: “questa crema migliora l’attività dei vostri geni” e “stimola la rigenerazione cellulare”. Secondo la Fda, tali affermazioni, coinvolgendo i geni e le cellule, ammetterebbero la possibilità che la crema possa influire sulla genetica: pertanto, i termini usati sono impropri per dei semplici prodotti di bellezza e sconfinerebbero nel prodotto farmaceutico.

In tal caso, le strade che si aprono di fronte a L’Oreal sono due: se la pubblicità è ingannevole, quindi se i prodotti non interferiscono né influiscono su geni e cellule, allora deve essere ritirata o comunque modificata; se L’Oreal non ritira né modifica lo spot pubblicitario, allora la Fda procederà. Se, infatti, come da spot, i prodotti influiscono sul sistema genetico, devono subire tutt’altro iter prima di finire sul mercato. In particolare, devono sottostare alle stesse procedure cui si sottopongono tutti i prodotti farmaceutici e i medicinali prima che possano essere consumati dai pazienti.

Tra le creme nel mirino della Fda c’è anche la Genefique di Lancome, prodotto dal nome inequivocabile e sussidiario di L’Oreal.

Fonte: Ansa