Loredana Berté, una delle cantanti più particolari, amate e allo stesso tempo odiate del panorama musicale italiano, si è rotta un femore ed è attualmente ricoverata presso gli Istituti Clinici Zucchi di Monza. Stava cercando un nuovo appartamento in prossimità degli studi Rai, per scappare dai quei vicini di casa con i quali non ha un bel rapporto, ma a causa di una brutta caduta ha riportato danni seri al femore e al bacino.

Ma nonostante ciò, ha ancora “le gambe più belle di tutte le cantanti italiane”, ha dichiarato la cantante in un’intervista rilasciata in esclusiva a TV, Sorrisi e Canzoni. E quando uscirà dalla clinica, vorrà fare un calendario.

Parlando del periodo post-incidente, la Berté pare che soffra di solitudine. Si sente sola, nessuno la va a trovare e, giustamente, desidererebbe che le persone che le sono vicine capissero che non si trova in un centro di benessere, ma che ha una gamba da ricostruire. L’unico a farsi sentire sarebbe l’amico Renato Zero, con il quale si intrattiene per ore al telefono.

L’intervento, effettuato dal dottor Pascale, suo ex batterista nel 1979 e oggi noto chirurgo ortopedico, è andato bene. Dopo i tre mesi di fisioterapia che la cantante dovrà affrontare per rimettersi in sesto, Loredana Berté tornerà in azione, più grintosa che mai.