Arriva nelle sale il 24 aprile Loro 1, la prima parte del nuovo film di Paolo Sorrentino (Loro 2 esce, invece, il 10 maggio) su Silvio Berlusconi.

Un cavaliere, quello messo in scena dal Premio Oscar, tra il grottesco e il caricaturale, frutto dell’esaltazione di tratti del personaggio già restituiti dalle cronache, un Berlusconi, ha chiarito il regista “così come l’ho immaginato”.

L’ex premier, dalla sua, a quanto l’Ansa ha appreso da Forza Italia, non vedrà il film.

Leggi anche: Maria by Callas e Tonya, il film con Margot Robbie

Foto: Gianni Fiorito (courtesy press office)

Loro 1, il film su Silvio Berlusconi: la trama

Il lungometraggio narra di “fatti verosimili o inventati, in Italia, tra il 2006 e il 2010“, come si legge nelle note di regia.

Il periodo preso in esame nella prima parte è quello di un Berlusconi all’opposizione durante il governo Prodi. L’uomo “del fare” non più al governo e lontano dalle sue aziende, alle prese con la moglie da riconquistare.

Prima di lui, però, ci sono loro, “quelli che contano“: l’ex ministro ed ex fedelissimo (Sandro Bondi?), un giovane e rampante tarantino, figlio di un imprenditore, interpretato da Riccardo Scamarcio (ispirato al personaggio di Giampaolo Tarantini), deciso ad arrivare a Lui attraverso una corte di giovani e belle ragazze, capitanate da Kasia Smutniak (verosimilmente l’ape regina Sabina Began).

Foto: Gianni Fiorito (courtesy press office)

Il cast di Loro 1

Accanto a Toni Servillo, protagonista del film, ci sono Elena Sofia Ricci, Riccardo Scamarcio, Kasia Smutniak, Euridice Axen, Fabrizio Bentivoglio, Roberto De Francesco, Dario Cantarelli, Anna Bonaiuto, Giovanni Esposito, Ugo Pagliai, Ricky Memphis, Alice Pagani, Caroline Tillette, Iaia Forte, Duccio Camerini, Yann Gael, con l’amichevole partecipazione di Michela Cescon e con Roberto Herlitzka.

Loro 1 e Loro 2 sono diretti da Paolo Sorrentino e scritti insieme a Umberto Contarello. Luca Bigazzi firma la fotografia, Cristiano Travaglioli il montaggio, Lele Marchitelli le musiche, Stefania Cella la scenografia, Carlo Poggioli i costumi. I due film sono prodotti da Nicola Giuliano, Francesca Cima, Carlotta Calori, Viola Prestieri.

Foto: Gianni Fiorito (courtesy press office)

Loro 1, la recensione

Il cavaliere osservato nel suo buen retiro sardo con “l’occhio rivoluzionario della “tenerezza“: Paolo Sorrentino, al suo ottavo lungometraggio (e dopo The Young Pope, la serie HBO con Jude Law) si cimenta con un affresco grottesco e feroce dell’Italia berlusconiana, dal 2006 al 2010.

Nei 104 minuti, gran parte dei quali vero e proprio trionfo visivo di marca spiccatamente “sorrentiniana”, a cui molto contribuisce il lavoro dei collaboratori di sempre, dalla fotografia di Luca Bigazzi ai costumi di Carlo Poggioli fino alla scenografia di Stefania Cella, il film si limita a mettere in campo i personaggi senza ancora svelare granché della trama. Certo è che alla sceneggiatura del regista napoletano e di Umberto Cottarello non è solo e tanto la vita e gli eccessi di Berlusconi a interessare, quanto un discorso, giocato sul filo del grottesco, sul potere e sugli italiani. “Attraverso una composita costellazione di personaggi, ‘Loro’ ambisce a tratteggiare, per squarci o intuizioni, un momento storico definitivamente chiuso che, in una visione molto sintetica delle cose, potrebbe definirsi amorale, decadente, ma straordinariamente vitale“, scrive Sorrentino stesso nelle note di regia.

Un racconto “tutto documentato. Tutto arbitrario” – come si legge all’inizio del film, con una illuminante epigrafe presa da Giorgio Manganelli – che riesce ad iscriversi nel dibattito sul corpo femminile aperto dal movimento Metoo, ma anche nella polemica aspra degli ultimi giorni sulla correlazione tra ceto sociale e violenza scaturita da un’Amaca di Michele Serra.

Nervi scoperti da tempo che Sorrentino, lungimirante e feroce, coglie con immancabile lucidità. Per capire fino in fondo dove arrivi il discorso del premio Oscar, non resta che attendere il 10 maggio e l’uscita del secondo capitolo.

Foto: Gianni Fiorito (courtesy press office)

Loro 1, il film di Paolo Sorrentino: uscita e trailer

Loro 1 esce al cinema il 24 aprile, distribuito da Universal Pictures. La seconda parte, Loro 2, esce il 10 maggio. Loro 1 e Loro 2 sono una coproduzione Italia-Francia: Indigo Film per l’Italia, Pathé e France 2 Cinéma per la Francia. In Italia i film saranno distribuiti da Universal Pictures International Italy per Focus Features mentre Pathé curerà le vendite internazionali.