Lou Reed in tour anche in Italia. Pare che le date in cui il musicista rock sarà nel Belpaese saranno otto o nove, ma per ora ci sono solo quattro occasioni certe: il 10 luglio a Pistoia nell’ambito di Pistoia Blues, il 22 luglio a Gardone Riviera presso il Teatro della casa di Gabriele D’Annunzio, il 23 luglio a Sogliano al Rubicone e il 25 luglio a Roma.

Per le altre tappe si parla di Udine, Lecce, Taormina, Pescara e Milano. I giorni dovrebbero essere quelli tra la data di esordio a Pistoia e quella di Gardone Riviera. Con tutta probabilità, ulteriori informazioni saranno fornite a breve, in fondo si tratta di un attesissimo evento quello del tour di Reed.

Galleria di immagini: Lou Reed

Da leader e anima dei Velvet Underground insieme a John Cale, Reed ha assommato in sé numerose esperienze soliste, anche se la sua fama è partita dal fatto di essere uno degli artisti più virtuosi della factory di Andy Warhol. Tra i suoi pezzi più celebri vanno ricordati “Perfect day”, “Satellite of love” (utilizzata per la colonna sonora di “Velvet goldmine”, per cui si sono ispirati a Reed per un personaggio), “Venus in furs”, “Walk on the wild side“.

Il suo album da solista più celebre è “Transformer“, anche se sono in molti a sostenere che i pezzi migliori li abbia concepiti con i Velvet Underground, in particolare nell’album omonimo in cui canta anche Nico e sulla copertina vi è una famosa illustrazione di Warhol.

Reed fu uno dei personaggi più discussi della storia del rock. Mentre nei suoi album solisti ha cantato due luoghi ormai culto per la musica mondiale, come New York e Berlino, è passato alla storia per essere uno dei “cantori dello stupefacente”. In particolare vanno annoverate tra le sue canzoni sulla droga “Heroin“, il cui ritmo dovrebbe ricalcare quello che accade sotto effetto dell’eroina, e la succitata “Perfect day“, apparentemente una canzone d’amore che secondo alcuni parlerebbe anch’essa di eroina.

Per prepararsi al meglio alla venuta di Reed si consiglia di ascoltare qualcuno dei pezzi citati, a meno che non li conosciate già, e di leggere il suo volume di testi musicali “Ho camminato nel fuoco“, edito in Italia da Mondadori nella collana Strade Blu.