Luca Barbareschi aveva annunciato che il suo nuovo programma “Sciock“, trasmesso da La7 il venerdì sera, sarebbe stato qualcosa di nuovo rispetto al resto del panorama televisivo, qualcosa più vicino allo spirito della rete e al mondo dei blog. Forse però si è fatto prendere un po’ la mano.

Il sito satirico Spinoza.it ha, infatti, accusato lo show-man di aver copiato numerose delle loro battute. E soprattutto l’ha fatto senza citare la fonte, cosa che nel mondo dei blog per correttezza si è soliti fare. Ma probabilmente il conduttore si dev’essere ricordato che in TV le regole sono diverse.

Barbareschi si è difeso affermando che il programma è un esempio di condivisione creativa:

Questi signori non hanno capito nulla: il nostro programma è crossmediale, punta a mettere insieme mezzi diversi.

Di contro gli risponde Stefano Andreoli, responsabile dei contenuti interni al blog:

Non voglio fare il paladino del Web: è solo una questione di rispetto del lavoro altrui. Barbareschi avrebbe dovuto chiedere. Se una cosa del genere fosse successa a lui probabilmente avrebbe avuto la stessa reazione. Mi aspetto delle scuse.

La battaglia tra mondo televisivo e Web intanto prosegue.