Il prossimo Festival di Sanremo si preannuncia più movimentato del solito: il merito? Non tanto per l’inedita conduzione di Gianni Morandi o per il tam tam mediatico che sicuramente Elisabetta Canalis e Belen Rodriguez innescheranno, ma per loro due: Luca e Paolo, le scatenate Iene in trasferta da Italia 1.

In un’intervista concessa a Repubblica, l’affiatato duo comico ha raccontato di come la chiamata per Sanremo sia stata inaspettata. Paolo Kessisoglu ha infatti spiegato come loro due fossero già nei piani del conduttore della nuova edizione:

Tutta colpa di Morandi. Ci ha confidato che eravamo nel pacchetto fin dall’inizio.

Mentre Luca Bizzarri lancia una frecciatina ironica all’azienda che trasmette “Le Iene”:

Speravamo che >Mediaset, che sembrava non proprio felicissima, mettesse il veto. […] Se ci avessero proposto di fare Sanremo con altri personaggi avremmo rifiutato. Ma Gianni è un pezzo di storia, della nostra storia, lavorare con lui, è un’esperienza che capita una volta nella vita

Paolo spiega anche di come non abbiamo pensato troppo alla loro partecipazione:

Chi negli USA rifiuterebbe un’apparizione alla notte dei Grammy? Da noi c’è sempre molta diffidenza verso ciò che è popolare. È uno show, un grande spettacolo, l’ultimo varietà rimasto in piedi. Vivaddio che ci hanno chiamati. […] Fare Sanremo è come entrare in chiesa, bisogna rispettare la liturgia. Non andiamo a fare la rivoluzione, ma certo qualche danno lo combineremo. […] Intanto il motivo principale per cui abbiamo accettato è che dura solo cinque giorni.

Quindi sembra proprio che al prossimo Sanremo ne vedremo delle belle. Non solo Belen e la Canalis, ma anche grazie alle risate garantite da Luca e Paolo.