Luca Jurman contesta il ruolo preponderante assunto dai discografici all’interno della scuola di “Amici“. Quotidianamente, infatti, il musicista rientrato nel talent show, ha degli scontri con i discografici, a causa delle differenti scuole di pensiero, per cui ritiene che questi non debbano far parte della trasmissione di Maria De Filippi.

Mentre Jurman di dichiara particolarmente soddisfatto per la permanenza di Giorgia nella scuola, è più critico verso i problemi di Francesca. Giorgia, in fondo, è la sua pupilla, cui ha anche consigliato di tagliare i capelli: un cambio di immagine che le poteva giovare non solo per il confronto con il pubblico, ma anche per una questione di autostima.

Jurman ha raccontato al Tgcom:

Sono sempre stato convinto delle potenzialità di Giorgia e mi sembrava giusto darle la possibilità di esprimersi. Ho cercato di fare in modo che potesse impegnarsi per dimostrare quel che sa fare. Ci sono tanti aspiranti titolari bravi e molti altri sono rimasti fuori. Penso che Francesca debba sempre dimostrare di meritare il banco da titolare. Fosse per me i discografici neanche dovrebbero stare ad Amici in commissione. È giusto valutare tecnicamente i ragazzi, cercando sempre di capire le potenzialità di ognuno e non giudicarli secondo criteri che vanno al di là dei concreti e reali dettagli tecnici e artistici.

Francesca è in attesa di un probabile provvedimento disciplinare. Il problema sarebbe la sua svogliatezza, ma dovrebbe comprendere che lei ha un’occasione che sognano in tanti e per questo deve dare il meglio di sé, per dimostrare di meritare il suo posto nella scuola.