Per usare un’espressione cara ai partecipanti del GF10, Luca Tassinari “ci piace”. È lui, il nerd dal cuore tenero, la vera rivelazione di questa edizione de “La Pupa e il Secchione“. Osannato dalla Gialappa’s, preso in giro dai suo stessi compagni di avventura, non si riesce a non provare affetto per questo bimbo un po’ cresciuto.

In questa settimana, Tassinari è a un bivio: sarà il pubblico a scegliere chi sarà la sua pupa per la finale, se Pasqualina, con cui ha iniziato l’avventura, o Elena, che la giuria gli ha appioppato dopo delle irregolarità della pupa iniziale.

Ma, a ben vedere, Tassinari ha vinto, comunque vadano le cose. Primo classificato alle olimpiadi matematiche, un po’ goffo, tanto da mangiare grandi bocconi di cibo ingozzandosi, fa lo spericolato sui go kart e degli scherzi malriusciti al povero Cevaro.

Tassinari ha vinto perché ci ha mostrato come un personaggio da cliché può liberare il nostro immaginario dai pregiudizi. E benché Pasqualina l’abbia maltrattato in più modi, Tassinari resta l’uomo che tutte le donne vorrebbero accanto, dolce, premuroso, devoto. Non sarà una bellezza, ma in un mondo di apparenze forse ci dimostra che questo non è ciò che conta. Oppure no?