Chissà cosa pensava questa moglie sospettosa mentre pedinava il marito misterioso. Di certo non immaginava di finire su tutti i giornali, e non per aver eliminato il coniuge colto in flagrante, ma bensì per aver scovato un giro di prostituzione che si celava dietro a un night club.

È accaduto ad Altopascio, nel lucchese. La signora in questione, detective provetta, aveva infatti deciso si seguire il marito che, da un po’ di tempo, usciva troppo spesso la sera e spendeva gran parte del denaro di famiglia. Dopo aver visto l’uomo entrare in un locale della zona, il “Night Piper club“, la donna ha aspettato che uscisse e, con amara sorpresa, lo ha visto in compagnia di una ragazza con la quale si è allontanato in auto.

Dopo la coraggiosa denuncia di questa moglie tradita, i carabinieri hanno attivato le indagini scoprendo le attività illegali che si svolgevano all’interno del locale. Il night, infatti, era il fulcro di incontri tra clienti e prostitute che offrivano prestazioni sessuali in cambio di denaro.

Il regista di questo traffico a luci rosse è un quarantanovenne siciliano, arrestato con l’accusa di sfruttamento della prostituzione e favoreggiamento. A quanto sembra, il night serviva solo per far incontrare le “entreneuses” con i potenziali clienti, che successivamente consumavano i rapporti sessuali fuori dal locale. Gli “incassi” venivano poi divisi tra le lavoratrici e il proprietario.

Non si sa quale sia stata la reazione della donna nei confronti del coniuge, probabilmente cacciato fuori di casa. La cosa certa è che non tutte le mogli ingannate avrebbero avuto la stessa prontezza di riflessi di fronte all’evidenza dei fatti.