“Esco allo scoperto e mi mostro al mondo. Non sono certo io che devo vergognarmi”.

Lucia Annibali, 36 anni, avvocatessa di Pesaro sfregiata con l’acido da due uomini ingaggiati dall’ex fidanzato, mostra dopo cinque mesi e sette operazioni quello che sarà il suo nuovo volto, ma sopra ad ogni cosa rivela la sua forza e la sua dignità di donna, per affrontare una nuova vita e per sostenere tutte le donne vittime di violenze e soprusi da parte degli uomini.

“Una rinascita, un anno zero.”

Lucia è consapevole di cosa la attende e ha deciso di incanalare tutte le sue energie nella giusta direzione, trasformando una tragedia in forza per se stessa e per tutte le donne nella sua condizione.

“Vorrei occuparmi delle donne schiacciate da uomini inetti e incapaci di convivere con le loro fragilità. Alle donne voglio dire voletevi bene, tanto, tantissimo. Credete in voi stesse e sappiate che ogni violenza subita non dipende mai da voi che amate l’uomo sbagliato, ma da lui che lo commette” questo il suo messaggio di coraggio.

Le foto del suo nuovo volto sono state pubblicate sul Corriere della Sera perché Lucia non vuole nascondersi, non ne ha motivo, non è lei che deve vergognarsi.

Uscire allo scoperto dopo un’aggressione è il gesto più profondo e dignitoso che si possa fare, il primo passo per rimettere insieme i pezzi di una vita e ricostruire una nuova identità di donna, ritrovando la propria femminilità.

“Impariamo che la nostra identità non è data dall’aspetto esteriore, ma da quello che c’è nel nostro cervello e nel nostro cuore”  afferma Lucia.

Il suo ex fidanzato Alessandro Nava si trova intanto in carcere accusato di lesioni gravissime, stalking e tentato omicidio.

A lei resta la vita e il sorriso della guerriera che non è stato cancellato da nessun acido e da nessun bastardo.

(Seguite Véronique anche sul suo blog veroniquetresjolie.com)

Via| CorriereDellaSera

Galleria di immagini: Lucia Annibali: sfregiata dall'ex fidanzato mostra il suo nuovo volto a sostegno delle donne vittim