Tanti auguri Luciana Littizzetto. La comica più irriverente e trasgressiva della televisione italiana compie oggi 50 anni. Mezzo secolo e non sentirlo, o almeno questo è ciò dimostra Lucianina ogni settimana quando sul bancone di Che tempo che fa, trasmissione preserale di Rai 3 capitanata da Fabio Fazio, affronta con toni satirici e sarcastici tutti gli avvenimenti più eclatanti della settimana. Ma la carriera della Littizzetto è davvero lunga e in onore dei suoi primi 50 anni oggi tenteremo di ripercorrerla.

Nata a Torino da una famiglia originaria di Bosconero, Luciana vanta un diploma di pianoforte, conseguito nel 1984 presso il conservatorio di Torino, con il quale intraprende l’insegnamento della musica alla scuola media, attività che la futura comica più famosa della tv svolgerà per nove anni. E’ stata proprio la sua esperienza da maestra che le ha permesso di vivere alcune delle scene più importanti e peculiari della sua vita, che l’hanno portata a ideare alcuni dei personaggi che negli anni successivi l’avrebbero portata al successo televisivo. Tra il 1988 ed il 1990 frequenta la scuola di recitazione dell'”Istituto d’arte e spettacolo” al circolo Dravelli di Moncalieri, all’epoca diretta da Arnoldo Foà. Qui concepisce i suoi primi spettacoli di cabaret, esibendosi in svariati locali cittadini insieme ad altri giovani e promettenti cabarettisti torinesi come Beppe Braida, diventato famoso grazie a Zelig.

Galleria di immagini: Luciana Littizzetto: le sue foto più belle

Dopo una carriera di qualche anno in casa Rai, la Littizzetto inizia la sua avventura con il Biscione. Per Mediaset, infatti, ha lavorato a programmi come “Facciamo Cabaret” e “Ciro, il figlio di Target“, condotto da Gaia De Laurentiis e Enrico Bertolino. Partecipa anche ad alcuni lungometraggi comici come il suo fortunatissimo esordio nel 1996 nel film “Tutti giù per terra” e nel 1997 nel primo film di Aldo, Giovanni e Giacomo, “Tre uomini e una gamba”. Dal 1998 partecipa per la prima volta a numerose puntate di Mai dire gol mentre più avanti esordisce anche in “Zelig – Facciamo cabaret” presentato da Simona Ventura, dove corona una fama da comica da tempo consolidata. Tra gli altri film che la vedono protagonista ricordiamo “E allora mambo” e “Ravanello pallido”. Dal 2005 è partner fissa di Fazio su Rai 3 alla conduzione di Che tempo che fa, coppia collaudata e ben rodata che ha presentato anche per due anni consecutivi il Festival di Sanremo.

Comica di successo e attrice apprezzata dal pubblico da casa, la Littizzetto nel corso degli anni si è distinta anche per essere riuscita a trovare un connubio perfetto tra la letteratura e la comicità. Nel 1994 pubblica il suo primo libro, “Minchia Sabbry”, che segnò l’inizio di una nuova strada che, parallelamente a quella televisiva e cinematografica, avrebbero portato ulteriormente Luciana Littizzetto sull’onda del successo. Tra le altre opere di carattere ironico troviamo anche “Sola come un gambo di sedano”, “La principessa sul pisello”, “La Jolanda furiosa” e “I dolori del giovane Walter”. Oggi Luciana Littizzetto è ospite fissa la domenica a Che tempo che fa su Rai3 e si appresta a festeggiare, oltre ai suoi 50 anni, altre nuovissime vittorie: dal 18 novembre tornerà in libreria con Incredibile Urka, edito da Mondadori, a febbraio su Rai1 nella terza stagione di Fuoriclasse e in primavera su Sky Uno nella super giuria di Italia’s Got Talent.

Foto by InfoPhoto