Quanto può sconvolgere scoprire che il proprio figlio diciannovenne è diventato un attore porno, un piccolo Rocco Siffredi in erba? è la domanda che si pone il film “È una vera star?” che si sta girando a Torino con il contributo della Film Commission Torino Piemonte.

La storia da cui prende le mosse la pellicola è tratta da un romanzo di Nick Hornby, pregevole scrittore inglese da cui sono stati tratti già altri film come “Alta fedeltà” con John Cusack e Jack Black e l’opera teatrale “Non buttiamoci giù”.

Galleria di immagini: È una vera star

Hornby racconta storie che parlano di quotidianità, di problemi di ragazzi, di come a volte le nostre vite sono sconvolte da un particolare scioccante, che tuttavia è tale solo in superficie, finché il protagonista o i protagonisti non scendono nella profondità delle cose.

Il film è interpretato da due attori comici di prim’ordine, Luciana Littizzetto e Rocco Papaleo, che interpretano il padre del novello pornografo e sono un’insegnante di scuole medie e un grigio impiegato del catasto. Attore hard impersonato da Pietro Castellitto, figlio dell’attore Sergio Castellitto, alla sua prima prova da protagonista.

Il film prevede sette settimane di riprese e ora siamo alla quarta, è prodotto da Beppe Caschetto e Warner Bros. La pellicola sarà distribuita la prossima primavera e sta riscuotendo comunque un grande interesse per via del suo soggetto controverso e appunto per certi versi scioccante.

Fonte: Repubblica.