Nell’era delle campionature tutto è possibile. Anche che un capolavoro, molto discusso in tempi moderni per i suoi dettagli esoterici, come “L’ultima cena” di Leonardo da Vinci diventi, secondo i dettami della pop art, il finale delle maggiori serie televisive di successo.

Sta accadendo anche in Lost, che segue quanto già accaduto ne “I Soprano” e in “Battlestar Galatica”. I protagonisti sono stati immortalati, nel materiale promozionale dell’ultima serie, in una scena che richiama il celeberrimo dipinto di Leonardo. Così, il telefilm diventa una forma d’arte pop.

Intanto, è polemica sull’eventuale slittamento della serie, data la concomitanza del suo inizio con il discorso annuale del presidente degli Stati Uniti Barack Obama sullo stato dell’Unione. I fan stanno inondando Twitter di proteste, ma se lo slittamento dovesse esserci, sarà solo di una settimana e “Lost” riprenderà la sua sesta e ultima stagione il 9 febbraio anziché il 2.

Sono in tanti a chiedersi se il telefilm proseguirà, ma pare che se ciò dovesse accadere, ipotesi attualmente esclusa dai produttori, non sarà su altri canali: la proprietà è della Disney, per cui non è escludibile persino un sequel sul grande schermo.