La luna di miele: un viaggio che dovrebbe essere indimenticabile, un’occasione per celebrare al meglio il matrimonio. È l’evento più dolce, atteso e divertente per i novelli sposi. Dopo le ansie e le fatiche tipiche del giorno delle nozze, questo viaggio diventa per la coppia un’occasione unica per rilassarsi e godersi pienamente l’inizio di una nuova vita insieme. Come fare per rendere questo momento perfetto? Pianificandolo al meglio, in modo da esaudire tutte le aspettative.

In luna di miele si vivono momenti magici, romantici e unici. Una volta stabilita la data del matrimonio, la coppia dovrebbe innanzitutto pensare al budget da dedicare al viaggio di nozze: iniziare a programmare l’evento con largo anticipo (almeno nove mesi prima) sarebbe l’ideale. Anche la destinazione andrebbe stabilita il prima possibile, in modo da non far lievitare il prezzo dei biglietti e da organizzare al meglio il tutto in relazione al meteo della location scelta.

L’hotel che ospiterà la coppia durante la luna di miele andrebbe prenotato presto per risparmiare sul costo: esso andrà scelto con cura e in base alle aspettative degli sposi. Se si sceglie una meta extraeuropea, non vanno dimenticati i documenti: sarebbe assurdo scoprire di avere il passaporto scaduto qualche giorno prima del matrimonio.

Sei mesi prima del matrimonio, la coppia dovrebbe avere volo e hotel prenotati, mentre potrebbe già iniziare a cercare informazioni sugli altri trasporti necessari per muoversi nei dintorni della destinazione scelta. Ad esempio, se si è scelto di trascorrere la luna di miele in una grande città, bisognerebbe chiedere informazioni su quali trasporti locali esistono (metropolitana, tram, autobus) e su come funzionano (orari, fermate vicino l’hotel e così via). Utile anche sapere se sono previste convenzioni particolari che permettono di risparmiare, ad esempio, per visitare i musei, o altre agevolazioni per i turisti.

Se invece la coppia di sposi ha scelto una meta esotica, non vanno dimenticati i vaccini, ove previsti. Essi vanno fatti alcuni mesi prima: è necessario, quindi, informarsi in tempo con il proprio medico per non rischiare brutte sorprese in luna di miele. Sei mesi prima del matrimonio andrebbe anche sistemata la situazione lavorativa, comunicando al capo il lieto evento e richiedendo eventuali ferie.

A tre mesi dal matrimonio, quando gli sposi sono ancora abbastanza lucidi per pensarci, sarebbe opportuno creare una lista delle cose da portare in luna di miele. In caso di mete extraeuropee, è necessario che la coppia pensi anche alle comunicazioni, comprando delle schede telefoniche internazionali, o informandosi sulla presenza o meno della connessione internet in hotel.

Ad un mese dal giorno del matrimonio, la coppia dovrà pensare a stampare (e conservare in un luogo sicuro) le copie dei biglietti insieme alle ricevute delle prenotazioni, e a scrivere tutti i numeri utili (su un’agenda o su un semplice foglio da tenere sempre con sé), come i recapiti dell’hotel, dell’agenzia di viaggi, dell’ambasciata, dei soccorsi locali, in modo da poter porre rimedio ad ogni spiacevole eventualità, come il furto del cellulare. Inoltre è indispensabile pensare alle apparecchiature elettroniche che potrebbero servire in luna di miele, acquistando per tempo eventuali adattatori.

Due settimane prima della partenza per la luna di miele, è opportuno che la coppia inizi a preparare le valigie: è ancora presto, ma le ultime due settimane prima del matrimonio sono così piene d’impegni, che potrebbe essere assai facile dimenticare qualcosa di importante.

Così facendo, il giorno della partenza, dopo aver smaltito l’ansia da matrimonio, basterà ricordarsi di prendere le ultime cose: medicine, articoli da bagno, e così via. La luna di miele è ora alle porte, per un indimenticabile e confortevole viaggio, ora che si è organizzato tutto alla perfezione, in fondo è necessaria solo una cosa: ricordarsi di presentarsi in tempo in aeroporto.

Fonte: She Knows