Un nuovo film che si ispira a un cartone animato o a un fumetto sta per approdare sul grande schermo. Si tratta de “L’uomo tigre“, pellicola che sarà tratta dall’omonimo manga scritto da Ikki Kajiwara e disegnato da Naoki Tsuji, rimasto nel cuore di molti trentenni e quarantenni per l’intensità della storia.

La trama è basata sulle vicende di Tiger Mask, un wrestler sotto le cui spoglie si nasconde in realtà Naoto Date, ex orfanello che combatte per sostenere l’orfanotrofio gestito dalla sorella. Ma anche per sconfiggere la Tana delle Tigri, luogo di allenamento per wrestler, del quale lui stesso era un prodotto.

Galleria di immagini: L'uomo tigre

Il cartone, per i disegni e per la storia, è rimasto a tutt’oggi nell’immaginario collettivo. Soprattutto per chi era piccolo nei primi anni ’80, quando venne trasmesso in Italia, divenendo un cult di primissimo ordine. Proprio come Yattaman, dal quale è stato tratto un film che ha fatto un grande successo al botteghino lo scorso anno.

Le riprese partiranno il prossimo maggio, mentre la pellicola uscirà nelle sale in autunno. Il regista sarà Hisao Maki, fratello minore dello sceneggiatore del manga. Quindi non ci dovrebbero essere timori, da parte del pubblico, di vedere il proprio mito tradito, come fu, invece, per “Dragonball revolution”.