Scompare all’età di 79 anni, a causa di un trauma cranico riportato a seguito di una caduta nella sua casa di Hollywood, Robert Culp, attore in molti telefilm, tra cui il più celebre agente dell’FBI Bill Maxwell nella serie “Ralph Supermaxieroe“.

Culp, nel telefilm, era un agente amico del protafonista Ralph, un insegnante di liceo che riceveva in dono dagli alieni una tuta con i superpoteri, che però venivano utilizzati in un modo alquanto maldestro. Maxwell era amico e confidente di Ralph, tanto da condividerne il segreto, che, come per tutti i supereroi, non poteva, per nessuna ragione, essere rivelato.

La carriera di Culp iniziò proprio con la televisione: fu infatti interprete negli anni ’60 della serie “Le spie” al fianco di Bill Cosby, che dopo molti anni volle omaggiare il collega ospitandolo a “I Robinson”, dove Culp era guest star con lo stesso nome del personaggio che interpretava ne “Le spie”.

Protagonista in molti film, si diceva che avrebbe sostituito Larry Hagman in Dallas: pare che Hagman fosse in trattative per il rinnovo del contratto e si era pensato a Culp, inserendo nella sceneggiatura un incidente e una conseguente plastica facciale. Questo non era possibile, si trattava solo di un pettegolezzo, poiché Culp era impegnato con Bill Maxwell all’epoca dei fatti.

Tra le ospitate nei telefilm vanno annoverate quelle in “Colombo”, “La tata”, “Wings”, mentre recentemente era stato il suocero di Rai Warren Whelan in “Tutti amano Raymond“.