Madonna, entrata nella storia per i successi musicali ottenuti nella sua lunga carriera di star del pop, non sarà certo ricordata per la sua brillante carriera da regista. “W.E.”, il suo nuovo film presentato fuori concorso nel settembre 2011 alla Mostra del Cinema di Venezia, ha fatto storcere molti nasi in Gran Bretagna dove ha debuttato la scorsa settimana con un incasso a dir poco scarso: un flop da neanche 200 mila sterline, niente in confronto ai 18 milioni spesi per la realizzazione.

Galleria di immagini: Madonna a Venezia

Nonostante il Golden Globe guadagnato per la miglior canzone, vinto proprio da {#Madonna} con il brano “Masterpiece”, W.E. continua a raccogliere pareri negativi; molti critici hanno infatti puntato il dito contro la freddezza della pellicola, troppo patinata e distaccata, e dal confusionario script incapace di mettere in risalto la bravura dei protagonisti quali Abbie Cornish e Andrea Riseborough. Un duro colpo per la regina della pop music che, senza farsi travolgere dall’ondata d’insoddisfazione, è pronta a lanciare il nuovo disco M.D.N.A.; una scelta lungimirante, vista la sua scarsa attitudine al lavoro dietro la macchina da presa.

Reduce dalla première statunitense della pellicola, Madonna dovrà dunque attendere il resoconto dei botteghini USA per decretare il successo o, come ormai sembra sempre meno evitabile, l’insuccesso della produzione. Di certo c’è che l’esperimento della cantante di tirare fuori dal cilindro una biopic svincolata dagli schemi del genere non è riuscito, lasciando l’amaro in bocca a chi, nonostante tutto, era riuscito ad apprezzare il suo primo lungometraggio “Sacro e Profano“.

Fonte: Gay.tv