Nel Regno Unito c’è una ragazzina che ha appena compiuto 16 anni e che ha un primato, ottenuto grazie alla tenacia della madre. La sedicenne si chiama Hannah Burge, ed è stata la più giovane adolescente a ricevere, lo scorso anno, iniezioni di botox al solo scopo estetico.

La mamma della ragazza è Sarah Burge, 49 anni, anche conosciuta come la “Human Barbie”: si tratta della donna che si è sottoposta a circa 100 interventi di chirurgia plastica, fino a qualche anno fa si raccontava di lei anche nei programmi TV italiani, e ha speso 500.000 sterline per diventare la copia umana della sua icona senza tempo, Barbie.

La prima iniezione di botox sulla figlia Hannah è avventa in Spagna lo scorso anno, dopo che la madre ha dato il proprio consenso al trattamento. Attualmente, Hannah riceve iniezioni della sostanza direttamente dalla madre, un’estetista certificata.

A oggi, Hannah si è sottoposta solo a tre iniezioni di cui due casalinghe, ma, tragicamente, la madre Sarah dichiara:

Ho spiegato a Hannah la procedura, e sento di aver fatto una scelta responsabile. So che altri genitori sarebbero inorriditi al pensiero, ma questo è il mio modo per difendere mia figlia dagli ambienti degradati. Inoltre, considerate tutte le operazioni che ho avuto io, sarei un’ipocrita se impedissi a mia figlia di usare il Botox.

Se pensate che questo non sia un pensiero già sufficientemente disarmante, ecco cosa pensa la figlia circa le iniezioni a cui si sottopone:

Volevo il botox per due ragioni: previene le rughe, e tutti a scuola ne parlavano. Avevo un paio di linee d’espressione sulla fronte e intorno alla bocca che non mi piacevano. L’aspetto per me è importante e non voglio essere brutta e sfatta a 25 anni.

Nonostante il botox sia il termine che indica una tossina il cui batterio è in grado di paralizzare i muscoli facciali fino a quattro mesi, e nonostante Sarah sia un’estetista professionale, con certificazione ottenuta a Cambridge, la madre supporta la scelta della figlia di usare il botox a una tale giovane età, e si dichiara felice di poterglielo iniettare lei stessa.