Il miele è prodotto dalle api domestiche grazie al nettare dei fiori. Il suo colore e il sapore sono determinati dal tipo di fioritura. Esistono oltre trecento tipi di miele diversi. Il miele contiene enzimi, vitamine, minerali e aminoacidi. L’elevato contenuto in fruttosio, in particolare in quello di acacia, è responsabile dell’elevato potere dolcificante.

Quando si usa il miele in cucina (per esempio su una macedonia, in uno yogurt) o per dolcificare una bevanda, viene impiegata, in realtà, una quantità di sostanze nutrienti un po’ inferiore rispetto a quello che si farebbe utilizzando zucchero da cucina (saccarosio), in quanto il miele è più dolce dello zucchero. Questo comporta un piccolo risparmio di calorie, che può comunque essere utile per chi è a dieta dimagrante.

Come accennato l’impiego del miele è ottimo anche in cucina. Prima di tutto però bisogna saperlo scegliere: deve essere puro al cento per cento e bisogna evitare quelli che contengono sciroppo di mais o altri additivi. Si conserva in un contenitore ermetico fino a due anni. Oltre a essere utilizzato per decorazioni o come ingrediente amalgamante per alcuni tipi di dolci, il miele si può utilizzare anche in altre ricette: ad esempio si può usare per una marinata di filetto di maiale, oppure per addolcire la senape o il burro di arachidi.

Meraviglioso il suo gusto sulla ricotta per un dessert semplice e leggero. Questo straordinario prodotto può accompagnare anche formaggio di capra, gorgonzola e pere. Ma anche pollo, maiale, agnello o cibi speziati con menta e timo, oppure con brandy, rum, cioccolata fondente e cognac. Il miele accompagna anche le colazioni ricche di muesli – anche fatto in casa – e latte fresco.

Un altro esempio del suo utilizzo in {#cucina} è quello di unirlo ai fiocchi d’avena, tritato di noci, burro fuso, e un pizzico di sale grosso. Il composto va messo in forno per circa trenta minuti. Ottimo anche per un secondo piatto, al forno per circa un ora, assieme patate dolci, carote, noci e olio, conditi con sale e pepe.

Come insegnano gli americani, il miele può accompagnare anche le ali di pollo da cucinare arrosto o al microonde, condite con salsa di soia e aceto, aglio e zenzero, oppure, in alternativa, condito con aceto, olio, zucchero, paprica, aglio, sale e pepe.

Ecco la procedura: mettere le ali di pollo in una ciotola. In un’altra, mescolare insieme l’aceto, olio, zucchero, paprica, aglio, sale e pepe. Versare il composto sul pollo e coprire il tutto prima di metterlo in frigorifero. Lasciare marinare per almeno un’ora. Infine preriscaldare il forno a 450 gradi. Spruzzare una teglia antiaderente con un po’ di salsa marinata e trasferire il pollo nella teglia. Cuocere per 30 minuti. Prima di servire, infine aggiungere del miele a cascata.

Fonte: Martha Stewart.