Mal di schiena bambini: è solitamente provocato da cattive abitudini che nel corso del tempo non vengono corrette. Si tratta, più in particolare, di posture errate ma anche di eccessiva sedentarietà e di stili di vita del tutto sbagliati che portano ad accumulare peso eccessivo di cui poi la colonna vertebrale deve farsi carico.

Per tutti questi motivi, si stima che almeno un bambino su due, in età scolare, soffra di mal di schiena, spesso anche a causa dell’eccessivo peso che i piccoli portano quando hanno lo zainetto sulle spalle. Non è soltanto quest’ultimo però, come si è potuto notare, che deve sobbarcarsi la responsabilità del mal di schiena che colpisce i bambini. I piccoli restano spesso, per molte ore, piegati in avanti per giocare ai videogames oppure dedicano poco tempo allo sport o non lo praticano affatto. Tutto ciò si ripercuote negativamente sulla loro schiena, provocando dolori, malformazioni della colonna vertebrale, traumi ma anche problemi alle ossa e nei casi più gravi infezioni ai reni.

Mal di schiena bambini: consigli per prevenirlo

Il modo migliore per evitare che il mal di schiena possa presentarsi, resta ovviamente quello di prevenirlo. Basta mettere in pratica alcune semplici regole e far sì che il tempo le faccia diventare delle preziose alleate – e delle sane abitudini -, grazie alle quali evitare ai piccoli di incorrere in fastidi e disturbi di ogni genere legati alla colonna vertebrale e alla schiena in generale.

Il modo migliore per prevenire il mal di schiena è quello di iniziare a fare sport sin dalla più tenera età. Questo permette alle ossa di rinforzarsi e all’organismo di irrobustirsi. I bambini devono anche imparare le giuste posture e devono apprendere il prima possibile che non bisogna mai restare fermi per troppo tempo nella stessa posizione e che bisogna effettuare movimenti in grado di far piegare, saltare e correre. Insomma, la sedentarietà non fa bene alla salute, men che meno a quella della schiena e occorre muoversi il più possibile, onde evitare spiacevoli conseguenze.

Per quanto riguarda la corretta postura quando si è seduti, il bambino deve imparare che quella giusta consiste nel sedersi con la schiena dritta e le gambe allungate.

Mal di schiena bambini: consigli per curarlo

Prima di ricorrere al medico, se il disturbo alla schiena non assume contorni preoccupanti, si possono provare alcuni rimedi per curarlo. Uno di questi è servirsi del calore oppure del ghiaccio (con degli impacchi da applicare sulla zona dolorante più volte al giorno, ogni quattro ore, per massimo tre giorni). Gli impacchi caldi possono aiutare a far sciogliere i muscoli mentre quelli di ghiaccio possono lenire il gonfiore (soprattutto se il mal di schiena è causato da eventuali traumi). Se il fastidio non dovesse scomparire, è sempre meglio rivolgersi ad un medico e comunque rivolgersi ad esso per qualsiasi tipo di anomalia dovesse essere notata.

Il mal di schiena dei bambini può essere curato anche attraverso la fisioterapia, la manipolazione spinale oppure dei semplici massaggi, tutte pratiche che dovrebbero essere messe in pratica da un professionista. Così come dovrebbero essere prescritti da un medico eventuali farmaci e iniezioni da assumere per favorire la guarigione.