Uno studio medico pubblicato su Archives of Internal Medicine ha dimostrato che lo stretching può essere un rimedio utile per lenire i dolori scaturiti dal mal di schiena, insieme al più classico Yoga.

Il sorprendente risultato è arrivato alla fine di una ricerca che ha coinvolto 228 adulti con sintomi di lieve mal di schiena, divisi in tre gruppi per altrettanti distinti programmi nell’arco di 12 settimane.

Nel dettaglio, i primi due gruppi hanno svolto sessioni di 75 minuti in corsi settimanali di {#yoga} o stretching, con 20 minuti di recupero da compiere a casa. Il terzo gruppo ha invece svolto un allenamento basato sul manuale tanto in voga negli Stati Uniti, The Back Pain Helpbook, studiato proprio per raccogliere una serie di consigli fai-da-te per risolvere i problemi del mal di schiena.

Il Group Health Research Institute ha però scoperto, basandosi sui risultati ottenuti al termine del test, che yoga e stretching fanno bene ai dolori lombari riducendo il consumo di farmaci anti-dolorifici, in misura maggiore rispetto le serie di esercizi estratte dal manuale. La coordinatrice dello studio Karen Sherman ha commentato:

«Ci aspettavamo che il dolore alla schiena potesse migliorare più con lo yoga che con lo stretching, quindi i nostri risultati ci hanno un po’ sorpreso».

Insomma, in caso di mal di schiena, sessioni di yoga e stretching possono essere davvero salutari per lenire quei dolori lombari che affliggono milioni e milioni di italiani.