Stress, ormoni, sforzi fisici: i fattori scatenanti il mal di testa sono tanti e diversi, come tante le persone che ne soffrono. Si tratta di un disturbo così diffuso che alcuni lo considerano un fastidio con cui dover convivere e non si rivolgono neppure al medico.

Secondo un’indagine GfK Eurisko sulla sofferenza da mal di testa e la gestione del disturbo (condotta per Angelini nel marzo 2014 su un campione di 3.000 italiani dai 18 anni in su), sono 27 milioni di italiani ad esserne colpiti.

Fortunatamente, spesso si tratta di un disturbo occasionale, di breve durata, che compare in relazione a eventi ben individuabili. In questi casi, conoscendo la causa, quando si può, la si evita o si ottiene un sollievo dal dolore col riposo o con un semplice analgesico.

E proprio con i farmaci di automedicazione può incontrare difficoltà un’ampia fetta della popolazione composta da quegli stranieri, residenti o di passaggio nel nostro Paese, che possono avere una scarsa conoscenza della lingua. Una ricerca condotta dall’Istat, infatti, stima che dei 5 milioni di stranieri residenti in Italia, circa il 60% non abbia una perfetta padronanza dell’italiano.

Dato allarmante se si considera che una non corretta comprensione delle informazioni veicolate dai foglietti illustrativi dei farmaci di automedicazione può far correre il rischio di errori nell’assunzione di questi medicinali. Per questo, Angelini, azienda leader nel settore del benessere, ha lanciato per la prima volta in Italia un foglietto illustrativo multilingue accessibile direttamente dalla confezione con un codice QR, in tutti i suoi farmaci a base di ibuprofene e naprossene, tra i più utilizzati per la gestione del mal di testa.

Il primo servizio multilingue disponibile e accessibile velocemente sulla confezione di un farmaco di automedicazione è utile non solo per i residenti, ma anche per gli stranieri di passaggio nel nostro Paese per turismo o lavoro, circa 50 milioni ogni anno, che spesso si rivolgono alle farmacie italiane per episodi cefalalgici.

«Questo nuovo servizio coniuga informazione e innovazione tecnologica, per mettere a disposizione delle persone informazioni facilmente accessibili, immediate e chiare, in linea con l’impegno di Angelini per un uso corretto e informato dei farmaci – ha spiegato spiega Maurizio Chirieleison, Direttore Generale della Divisione Consumer di Angelini – i farmaci a base di ibuprofene e naprossene sono tra le soluzioni di automedicazione più utilizzate in Italia per la gestione del mal di testa e ci auguriamo che questo servizio possa contribuire a favorirne un utilizzo corretto, anche tra tutti coloro che non possiedono una perfetta padronanza della lingua italiana e si rivolgono alle farmacie del nostro Paese per trattare questo disturbo molto diffuso».

Come funziona il foglietto multilingue

    • Il codice QR permette di accedere al foglietto illustrativo disponibile e stampabile in 10 lingue tra le più parlate nel mondo e in Italia.
    • Il foglietto multilingue è disponibile anche sul sito Angelini.
    • Le 10 lingue attualmente disponibili sono: cinese mandarino, arabo, hindi-urdu, russo, spagnolo, inglese, portoghese, tedesco, francese e italiano.
    • L’accesso attraverso il codice QR è possibile da qualsiasi cellulare e tablet abilitato con l’apposita applicazione di lettura.
    • È sufficiente aprire l’applicazione che consente la lettura dei codici QR, già installata sui cellulari di ultima generazione, e inquadrare il codice con la fotocamera che si apre automaticamente, per leggerne il contenuto.

Pubbliredazionale