Il sesso può combattere il mal di testa? La risposta data dall’Università del Connecticut è sì. La facoltà di Medicina dell’ateneo statunitense ha infatti condotto uno studio comparativo tra due gruppi di pazienti che soffrono spesso di emicranie.

A uno dei due gruppi è stato consentito di prendere analgesici quando si aveva il mal di testa, all’altro è stato impedito. Il risultato? Il gruppo che non assumeva medicinali aveva meno incidenza del mal di testa quando era sessualmente attivo. Naturalmente, i medici dell’università, hanno cercato una spiegazione per questa loro scoperta.

La spiegazione sta nel fatto che che l’amore fisico pare produca degli ormoni che influiscono sui centri cerebrali, rallentando le cause del dolore. Niente di nuovo, in realtà, se si pensa che nella mentalità comune qualche misogino consiglia di darsi al sesso alle donne particolarmente stressate.

La notizia, comunque, è emersa, quando Ilary, una studentessa di 22 anni che soffre particolarmente di emicranie, si è rivolta al medico dell’università, che le ha risposto di darsi maggiormente all’amore fisico, suggerendole di trovarsi un amico con cui farlo, se non aveva un fidanzato.

Argomentazioni, quelle del medico, che non fanno certo una piega. Ma che presentano un apparentemente banale corollario: se fare più sesso rallenta la frequenza del mal di testa, non vuol dire che lo si debba fare mentre si ha l’emicrania. E naturalmente, se l’emicrania ha origini differenti dallo stress, la stanchezza o l’ipertensione, il sesso, seppur piacevole, non influirà minimamente sul vostro stato di salute.

Fonte: Basilic.