“È pensiero diffuso che le malattie reumatiche siano presenti solo nelle persone adulte, per lo più anziane. Purtroppo non è così”. Ad affermarlo Antonella Celano, presidente APMAR (Associazione Persone con Malattie Reumatiche). Per questo è stata presentata la campagna di sensibilizzazione “Semplicemente Guardarli: le malattie reumatiche nei bambini”.

Queste malattie, un ampio spettro di patologie differenti (oltre 100), che spesso colpiscono le articolazioni e che tendono in molti casi ad avere un decorso cronico o ricorrente, possono presentarsi anche in età pediatrica.

Ad essere colpiti dall’artrite pediatrica e dalle altre malattie reumatiche sono in media 10 mila bimbi ogni anno. Ma quali sono i campanelli d’allarme? Un’andatura zoppicante persistente, la presenza di dolori alle articolazioni (ginocchia, caviglia, gomiti e polsi), una stanchezza immotivata, difficoltà nel salire le scale o nell’afferrare gli oggetti.

Riconoscere i sintomi e arrivare a una diagnosi precoce è molto importante per contrastare la progressione della malattia e concedere una buona qualità di vita.

Testimonial della campagna Alessandra Amoroso: “Ho sempre avuto un feeling speciale con i bambini e tra i miei fan ce ne sono tanti, che mi scrivono e mi vogliono bene. E’ insopportabile pensare che una persona, e a maggior ragione un bambino, possa avere limitazioni nell’esprimere tutte le sue potenzialità – ha continuato la cantante -. Per questo ho prestato con piacere il mio volto alla campagna APMAR e sarò felice se questo potrà essere d’aiuto per far conoscere queste malattie”.

La campagna si compone anche di manuale ad uso scolastico, “Il bambino con artrite a scuola. Informazioni e consigli”, per portare questo tema anche in classe.