Dopo l’episodio accaduto a Conselice, nel ravennate, ecco che anche una scuola materna di Bologna sembra rientrare nel sempre più vasto libro nero delle strutture italiane dove avvengono maltrattamenti a minori, questa volta venuti a galla anche grazie a un video.

Teatro degli orrori è la scuola dell’infanzia Manzini, sotto accusa grazie alle testimonianze di alcuni bambini adesso supportate anche da un filmato, che sembra condannare senza alcun dubbio le due maestre protagoniste della vicenda. Accusate di abuso di mezzi di correzione e disciplina, entrambe le donne, di 50 e 56 anni, hanno ricevuto notifiche dal PM Simone Purgato, che ha successivamente divulgato due fotogrammi del video.

Il filmato mostra una delle maestre mentre sferra un calcio a un bimbo che non vuole alzarsi dal pavimento, come anche un’altra educatrice che colpisce un altro bambino con due schiaffi sulla testa. Non è stata invece ripresa dalle telecamere la scena che, secondo il racconto di un minore, faceva vedere la maestra che legava un piccolo di tre anni con il nastro adesivo perché ritenuto troppo vivace.

Sai mamma la maestra ha legato Francesco (nome di fantasia, ndr) alla sedia con lo scotch per due volte, perché la prima lui si era slegato con i denti.

Queste le parole di uno dei tre testimoni, un po’ troppo suggestionabile secondo l’avvocato difensore di una delle due presunte responsabili dei maltrattamenti. C’è però da sottolineare che tutti i bambini hanno raccontato l’episodio allo stesso identico modo.