Un tecnica davvero rivoluzionaria per la salute è stata testata dai ricercatori della NASA. Gli stessi strumenti che sono utilizzati per migliorare le immagini della terra riprese dai satelliti, sono stati applicati per analizzare una mammografia.

Il software è stato introdotto in un sistema chiamato MED-SEG e aiuta i medici a studiare più facilmente questo esame radiologico, colorando una mammografia in bianco e nero e accentuando gli algoritmi dell’immagine.

I colori, che possono essere blu, rosso, verde, bianco, ci ricordano una cartina fisica del pianeta che ci presenta il verde come zone di pianura, il rosso come montagne e via dicendo.

Il colore bianco, però, è distintivo della presenza di un tumore all’interno della mammella.

Un metodo chiaro e alquanto efficace che permettere ai dottori di intervenire tempestivamente su un caso tumorale, così da avere maggiori possibilità di combatterlo ed estinguerlo.

Il Dottor Thomas Rutherford, direttore di oncologia ginecologica all’Università di Yale, spiega:

L’uso di questa tecnologia basata sui computer può minimizzare gli errori umani che avvengono durante la valutazione di pellicole radiologiche e potrebbe permettere una diagnosi precoce della anomalie presenti nel tessuto.

Siamo felici del fatto che il campo della tecnica si sia unito col campo della medicina, permettendo la creazione di un sistema rivoluzionario che potrebbe salvare la vita a molte donne.