Mangiare sano è il lasciapassare per raggiungere tantissimi benefici che fanno vivere meglio, per questo è importante seguire una dieta settimanale equilibrata. Mangiando sano è possibile ad esempio prevenire molte patologie (come il diabete o le malattie cardiovascolari, per citare le più note), invecchiare più lentamente e sentirsi meglio a 360 gradi.

Non è sbagliato dire che “siamo ciò che mangiamo“: mantenere sane abitudini alimentari è di sicuro un comportamento che premia, soprattutto quando si inizia ad andare avanti con gli anni. Mantenersi in forma, grazie al movimento fisico e ad un’alimentazione sana, dovrebbe essere sempre uno dei nostri obiettivi fondamentali.

A tal proposito indichiamo, a puro scopo informativo, un esempio di dieta settimanale all’insegna del mangiare sano. In fondo basta poco: eliminare i cibi in eccesso – soprattutto se i è sedentarie – e limitare al massimo il consumo di cibi notoriamente considerati poco sani (come i cibi grassi, oppure tutti quei cibi che fanno parte del junk food o ancora gli insaccati, i pesci grassi ma anche i fritti e i dolci).

Esempio di dieta settimanale per chi vuole mangiare sano

Mangiare sano significa abituarsi a mangiare cibi sani con costanza, concedendoci qualche goloso strappo alla regola di tanto in tanto – perché alle tentazioni e ai piaceri qualche volta bisogna pur cedere. Ecco dunque quale potrebbe essere un esempio di dieta settimanale improntata alle equilibrate regole del mangiar sano.

  • Lunedì: colazione con cereali integrali, latte, un frutto; spuntino con frutta secca; pranzo con riso e verdure, bresaola, un frutto; spuntino con due biscotti integrali; cena con petto di pollo alla piastra e insalata.
  • Martedì: colazione con yogurt magro, cereali integrali e un frutto; spuntino con crackers integrali; pranzo con minestrone, pane integrale e un frutto; merenda con succo di frutta senza zuccheri aggiunti e due biscotti secchi; cena con merluzzo, insalata e un frutto.
  • Mercoledì: colazione con tè, fette biscottate integrali, marmellata senza zuccheri aggiunti; spuntino con frutta secca; pranzo con pasta al sugo, verdure, un frutto; merenda yogurt magro con cereali integrali; cena con zuppa di legumi e un frutto.
  • Giovedì: colazione con caffellatte e biscotti secchi; spuntino con un frutto; pranzo con carne bianca alla griglia, piselli e un frutto; merenda con due fette biscottate e marmellata senza zuccheri aggiunti; cena con formaggio fresco magro, crackers integrali e un frutto.
  • Venerdì: colazione con cereali integrali, latte, una spremuta; spuntino con un frutto; pranzo con riso e verdure, un frutto; merenda con yogurt magro e un frutto; cena con bresaola, insalata, pane integrale e un frutto.
  • Sabato: colazione con tè e biscotti secchi; spuntino con yogurt magro; pranzo con insalata di riso e un frutto; merenda con frutta secca; cena con pesce azzurro, insalata, un frutto.
  • Domenica: cappuccino con fette biscottate integrali e marmellata; spuntino con un frutto; pranzo con pasta al sugo, petto di pollo e un frutto; merenda un frutto; cena con insalata di pomodori, pane integrale e un frutto.