Se il manifesto con la gonna “al vento” per la programmata Festa dell’Unità aveva scatenato polemiche, la versione maschile ha l’effetto della benzina sul fuoco. Uomo oggetto nel poster? Modello che lascia intravedere un fisico scultoreo? Niente di tutto questo, le critiche montano per l’esatto opposto: l’uomo è in tenuta “da ufficio”, eccezion fatta per la giacca.

Galleria di immagini: Le ragazze de L'Olgettina

Se la versione al femminile aveva scatenato la reazione di alcune esponenti del Pdl, come alcuni dissensi all’interno dello stesso Pd, l’uomo “lavoratore” opposto alla “Marylin Monroe” con la gonna sollevata torna ad animare gli animi.

Sul web, oltre che da parte di molte associazioni femministe, la pubblicità non è stata presa benissimo, con alcuni blog che hanno attaccato pesantemente i democratici accusandoli di opportunismo: dura sarebbe stata la loro condanna degli scandali berlusconiani con le ragazze del bunga bunga (nella gallery, n.d.r.), mentre ora coinvolti in una campagna di mercificazione del corpo risulterebbero loro.

Del caos che si è generato con il manifesto in rosa, come aveva promesso una delle realizzatrici dell’evento romano del Pd Micaela Campana, sembra se ne parlerà proprio durante la manifestazione:

“Certo può creare perplessità ma è stata scelta quell’immagine perché ricorda la Monroe in un famoso film. Ma visto che ha creato così tanta eco abbiamo deciso di organizzare un dibattito sul tema alla Festa dell’Unità”.