Dopo la nuova versione della Bugatti Veyron, è stata mostrata al pubblico una versione ancora più potente della già impressionante vettura oramai famosa per essere l’auto più veloce e costosa al mondo.

La Mansory, azienda tedesca specializzata nel tuning e nella personalizzazione, ha appena presentato al Salone di Ginevra la Veyron Linea Vincerò, che deve il suo nome alla famosissima aria della Turandot di Puccini.

Se all’esterno le modifiche sono leggere, quasi impercettibili, fatta eccezione per la V posta sul frontale che allude al nome della macchina, le luci di marcia diurna a LED e le prese d’aria un po’ più grandi, sotto il cofano la musica cambia.

I tecnici Mansory infatti sono riusciti a realizzare l’impossibile, a rendere cioè ancora più grintosa la vettura più potente del mondo, che ora riesce a sviluppare la straordinaria forza di 1109 cavalli e 1310 Nm.

Anche all’interno i cambiamenti sono molto discreti, è naturale l’utilizzo di materiali di altissima qualità (pellame e carbonio su tutti) e di manifatture artigianali. Una delle poche differenze rispetto al modello di serie sta nell’uso di LED su sedili, porte e rivestimenti del cruscotto.

La vettura è in edizione limitatissima a soli tre esemplari, che verranno commercializzati con il supporto di “Prestige Auto Abu Dhabi“, partner per l’Oriente, rivelatosi uno dei mercati più appetibili per questo tipo di supercar.