Marco Ongaro, 54 anni, è un cantautore-scritto-poeta Veronese con un tema fisso: le donne.

Le ama tutte, ma per lui la differenza è che, il suo è, un amore romantico. Una sorta di poeta dell’assoluto che coglie sempre e solo il bello delle donne, che per lui sono “creature” fantastiche.

E tra il rifiuto di Facebook (non è abbastanza romantico) e un viaggio a Parigi per leggere le sue poesie, Ongaro ha scritto un libro che si intitola “Don Giovanni“. Non a caso.

Se vi domandate come fa, un Don Giovanni, ad amare tutte (ma proprio tutte) le donne, Ongaro vi spiega che:

«Nell’attimo del Ti amo, ognuna è la sola. Perché in fondo, qual è la vera meta di don Giovanni, se non quella di trovare l’Unica, per farla innamorare di sé ogni giorno (…) Don Giovanni non è il libertino che le somma, ma colui che cerca la somma libertà di essere se stesso, fidandosi di Lei»

Sostenendo che il suo atteggiamento da “cortigiano” è giustificato dalla ricerca continua dell’amore vero (e non della veniale lussuria), questo damerino dei tempi moderni si diletta però a spedire SMS alle donne. Più di 1000 SMS a 100 donne diverse. Lui non si vanta delle conquiste, anzi, dichiara che:

«Non è il piacere di numerarle per gloriarsi della conquista, ma sentire che la gloria ti sfiora quando solo quella che in fondo hai sempre e soltanto amato ti concede la grazia di essere libero in lei»

– dice il poeta innamorato dell’amore.