Margherita Zanatta e Andrea Cocco, la neocoppia del Grande Fratello 11, si apre ai microfoni di Gente, raccontando le difficoltà dell’essere diversi nel periodo dell’infanzia. E mentre Andrea era oggetto dei bulli perché italo-giapponese, Margherita risentiva molto del suo aspetto fisico.

Andrea ha raccontato come la sua infanzia fosse fatta di bullismo e solitudine, tanto che ha imparato a fare a meno degli altri:

Galleria di immagini: Andrea Cocco e Margherita Zanatta

“Le mie origini orientali erano oggetto di scherno per i bulli della scuola. Ho imparato a difendermi e a stare da solo.”

Margherita invece aveva un aspetto quasi da cliché, in pratica le mancavano giusto i baffetti che escono talvolta alle ragazzine nel periodo dello sviluppo:

“Al liceo ero già alta 1 metro e 83 centimetri, portavo la sesta, pesavo 85 chili, avevo l’apparecchio e gli occhiali spessi. La classica sfigata che stava un passo dietro agli altri.”

Adesso però il discorso è molto differente: Andrea ha fatto della sua diversità un punto di forza e Margherita grazie all’amore sta anche recuperando un bel po’ di autostima. E così i due ragazzi, che inizialmente sembravano uniti solo dalle corna subite, hanno trovato molte cose in comune.