Da pochissimo si è decretata la vincitrice della nona edizione di “Amici”: anche quest’anno trionfa la categoria dei cantanti. La pugliese Emma Marrone ha sollevato il tanto desiderato primo premio del talent show più seguito in Italia da spettatori di tutte le età.

Milioni sono stati, infatti, i telespettatori che hanno seguito i vari appuntamenti del serale di “Amici”, allietati dalla presenza di ospiti invidiabili da tutti e da talenti sopra le righe. E oggi si pensa già alla decima edizione del talent.

I risultati sono oltre le nostre più rosee aspettative. Se i ragazzi di quest’anno hanno avuto tanto successo è perché il livello di coloro che si sono presentati ai provini è stato altissimo ma anche grazie alla fattiva collaborazione con le case discografiche, senza le quali tanti degli obiettivi raggiunti sarebbero stati impensabili. Ci hanno portato produttori come Celso Valli e Michele Canova Iorfida, Dado Parisini. E gli autori. Gabriele Parisi, ex manager di Laura Pausini, si occuperà di Emma Marrone. Non è il nostro lavoro, così siamo tranquilli.

Così si è espressa la De Filippi, più che soddisfatta del successo ottenuto anche quest’anno. Dimostra tutta la sua semplicità di conduttrice, la sua voglia di contatto diretto con le persone e con i protagonisti delle sue trasmissioni:

La mia TV del cuore è quella vera, non presuntuosa e non ipocrita; quella che racconta una realtà oggettiva. Quella che invece faccio fatica a sopportare è la TV di coloro che hanno la presunzione di dire che fanno un programma “alto”.

Si parla già di una decima edizione di “Amici”: ci saranno nuove regole, soprattutto per evitare che, per l’ennesima volta, trionfi il canto lasciando in seconda fila i ballerini:

Ci saranno due gironi separati per le discipline di ballo e canto con due vincitori. Proprio per dare la massima visibilità sia ai cantanti che ai ballerini. Perché il canto sennò ha inevitabilmente più spazio nell’interesse del pubblico.