Nonostante abbia alle spalle una carriera più che ventennale, la bella attrice e produttrice messinese Maria Grazia Cucinotta, non ha mai girato una scena di nudo in tutta la sua carriera.

Galleria di immagini: Maria Grazia Cucinotta

A sfatare il tabù ci ha pensato il regista messicano Alfonso Arau, che è riuscito a convincere l’attrice a mostrarsi senza veli, nella pellicola prodotta dalla stessa Cucinotta intitolata “L’imbroglio del lenzuolo“.

A svelare la notizia ci ha pensato la stessa attrice siciliana, che durante un’intervista rilasciata, riassume in questo modo il ruolo che interpreta nel film:

Non avevo mai fatto una scena di nudo, ma essendo la produttrice ho potuto scegliere quanto espormi. Mi piaceva la parte della lavandaia che, a inizio ‘900, passa inosservata finché un giovane direttore di scena ne fa un’inconsapevole diva, riprendendola di nascosto mentre si lava e proiettandola al cinema.

“L’imbroglio del lenzuolo” uscirà nelle sale italiane il prossimo 18 giugno, ed è tratto dal romanzo omonimo di Francesco Costa, nonostante il romanzo sia ambientato a Napoli nel 1905, il film è stato girato completamente in Sicilia.

La pellicola racconterà di Marianna, una bella lavandaia interpretata da Maria Grazia Cucinotta, che verrà ingannata da un regista e ripresa nuda in un film, dopo la proiezione nelle sale, scoppierà un vero e proprio scandalo nel paese.