Gli Internazionali d’Italia appena conclusi ci hanno lasciato con due indicazioni molto importanti: il ritorno ad altissimi livelli di Maria Sharapova, in campo femminile, e la conferma che Novak Djokovic non ha al momento rivali tra gli uomini.

Per quanto riguarda la siberiana, la finale di ieri ha messo in evidenza il suo grande ritorno, portandola a conquistare Roma con un tennis solido e deciso, fatto di grandi colpi e di un buon adattamente sulla terra rossa, dove qualcuno pensava che non si trovasse a suo agio.

Galleria di immagini: Internazionali d'Italia 2011

A farne le spese è stata l’australiana Samantha Stosur, proprio lei che aveva fatto fuori nei quarti l’ultimo pezzetto di Italia rimasto agli Internazionali, l’azzurra Francesca Schiavone, ma che è stata battuta in finale dalla russa con un netto 6-2 6-4 che non lascia spazio a repliche e recriminazioni varie.

Dopo l’infortunio che l’ha tenuta lontano dai campi per diverso tempo, Maria Sharapova si sta lentamente ritrovando, tanto che in molti nel circuito parlano di lei come possibile insidia in ottica ranking WTA per la numero uno al mondo Caroline Wozniaki, apparsa in difficoltà in questi mesi nel tenere i livelli raggiunti nel 2010.

E per una Sharapova che ritorna c’è un Djokovic che si conferma: con la vittoria di Roma il serbo dimostra di essere attualmente imbattibile e di non avere veri rivali. Nonostante il numero uno attuale, Rafa Nadal, ci abbia provato a fargli perdere l’imbattibilità stagionale, il risultato finale di 6-4 6-4 parla da solo e indica chiaramente che, se Djokovic continuerà così, la vetta della classifica ATP non sarà un’impresa impossibile da raggiungere.