Mariah Carey non rinuncia a sfoggiare la propria strabordante fisicità, nonostante l’evidente gravidanza. Durante il suo ultimo concerto a Singapore, la cantante ha voluto indossare dei vertiginosi tacchi a spillo che, tuttavia, le hanno procurato non pochi grattacapi.

Intenta a deliziare il pubblico con le note del suo nuovo album, Mariah si è vista protagonista di una caduta a peso morto sul palco, fortunatamente senza conseguenze per lei e il proprio bambino. La diva si è subito rialzata e ha proseguito la propria performance, cercando però di mimetizzare un’agguerrita lotta proprio alle fastidiose scarpe.

Non riuscendo a levarsele da sola, Mariah si è inizialmente affidata all’aiuto fallimentare di una poco pratica assistente. Determinata a sbarazzarsi dei maledetti tacchi pur di non interrompere l’esibizione, la Carey si è fatta raggiungere da un vero e proprio esercito di addetti, i quali, coadiuvati da ballerini e musicisti, hanno tentato in tutti i modi di salvare la diva da un’evidente figuraccia.

Ci sono volute ben 6 persone per porre rimedio alle sofferenze dei piedi della Carey, tra cui due imbarazzatissimi ballerini a sorreggerla, quasi la scarpe le fossero state inchiodate alle caviglie. Uno spettacolo non di certo edificante, soprattutto per una cantante convinta, forse a torto, di incarnare la quintessenza della femminilità e dell’eleganza.

La prosperosa Mariah farebbe meglio a convincersi, dato il proprio stato interessante, a indossare abiti prémaman anziché vertiginosi tacchi ideati per ragazzine snelle e leggiadre. E sui social network, prontamente censurati forse per volontà dei PR della cantante, si è addirittura discusso del perché nessuno abbia pensato, invece, all’incolumità del povero palco.