Il reality Tamarreide è finito da qualche mese, con buona pace di tutti coloro che l’hanno criticato nelle settimane di trasmissione. Ma la sua parabola non si è conclusa. Sono stati in tanti a ventilare che si trattasse di un programma studiato a tavolino, che non ci fosse nulla di vero. Ma la cosa non ha toccato molte persone, anche perché nella mentalità comune il reality è ormai percepito come qualcosa di finto.

Galleria di immagini: Tamarreide

Si tratta sempre di voci, di leggende metropolitane, che però sembrano trovare conferme a volte nelle parole dei protagonisti di questi reality. Come Marika Bandini, che si è ritrovata a commentare la sua avventura in Tamarreide, specificando che quella che abbiamo visto in video non è affatto lei.

Marika ha raccontato:

“Non c’era pretesa di raccontare la verità, nel programma di Italia 1, in alcuni momenti tutto era artefatto, in altri c’era sì spontaneità, ma non direi verità. Io, comunque, parlo per me stessa. Sarebbe corretto definire i reality show come delle docu-soap, ossia una sorta di documentario con dei tratti di soap opera. E non a caso ci sono stati amori, liti, riappacificazioni. Però, parliamoci chiaro, innanzitutto non sono un tipo che corre appresso agli uomini, mentre molto del programma era concentrato, per esempio, sulla costruzione del mito di Manuel e nei suoi conflitti con Claudio, quindi una ragazza contesa tra due pretendenti era funzionale a questo artificio narrativo. Quando ho rivisto le puntate pareva che io mi sciogliessi di fronte a lui, mentre tutti, lui compreso, sanno che non potrebbe mai essere così.”

Marika afferma di voler studiare recitazione, al solo fine di restare nel mondo dello spettacolo. Sembra proprio che per ora non abbia voglia di partecipare ad altri reality, anche se sputare il piatto in cui si è mangiato non sembra esattamente un tocco di classe.

Fonte: Ticino Online.