Mario Monti non ha intenzione di correre alle prossime elezioni politiche. L’attuale Presidente del Consiglio ha infatti smentito in una nuova intervista le voci che lo vorrebbero tra i candidati al ruolo di Premier anche quando il suo mandato “tecnico” sarà scaduto.

Mario Monti sembra quindi voler svolgere al meglio il suo ruolo di Premier per il tempo del mandato per cui è stato chiamato dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, ma di non proseguire oltre. Il Presidente del Consiglio ha inoltre smentito le voci dei tagli alle tredicesime che avevano creato scompiglio negli scorsi giorni.

Galleria di immagini: Mario Monti a Seoul

Intervistato da Tgcom24, Monti ha dichiarato:

«L’obiettivo non è durare ma mettere l’Italia sulla strada della crescita che è lunga da percorrere. I risultati si vedranno più avanti: il governo vuole essere sicuro di lasciare un’Italia con i muscoli. […] I risultati del nostro operato si vedranno soltanto in futuro, più avanti, ma il governo vuole essere sicuro di lasciare quando sarà completato il suo compito. Dobbiamo lasciare un’Italia con i muscoli meglio allenati per una buona crescita economica sociale e civile.»

Monti ha poi negato le voci circa i tagli delle tredicesime a statali e pensionati a fine anno:

«C’è un circuito vizioso di aspettative nefaste, dobbiamo evitare allarmismi ingiustificati. Abbiamo già chiesto molti sacrifici agli italiani per il loro futuro.»

Inoltre, sembra che al Premier in carica non dispiacerebbe essere ricordato come un Presidente allenatore:

«Io un Presidente allenatore? Dato il mio passato a Bruxelles, a volte si era parlato di me come di un commissario tecnico. Allenatore è una nuova immagine e, perché no, mi piacerebbe essere ricordato come un buon allenatore dell’Italia.»

Fonte: Tgcom24