Marissa Mayer, amministratore delegato di Yahoo!, è diventata mamma. La notizia è stata data dal marito della donna tramite Twitter e ha subito fatto il giro del globo.

Marissa Mayer rappresenta un vero e proprio esempio per tutte coloro che vogliono essere mamme e donne in carriera. Giovane, bella, intelligente e tra le cinquanta donne più influenti al mondo, la Mayer, dopo aver lavorato per tredici anni all’interno di Google, è stata assunta lo scorso luglio da Yahoo per tirarne su le sorti.

Ciò che sorprende è che Marissa Mayer era già in dolce attesa quando Yahoo le ha presentato il contratto di assunzione, da novanta milioni di dollari per cinque anni. Evidentemente, l’azienda non ha percepito la gravidanza come un impedimento al lavoro, ma ha guardato oltre, puntando esclusivamente sulle capacità gestionali e dirigenziali della Mayer.

Era stata lei stessa, alcuni mesi fa, a dare comunicazione della nuova assunzione e, contemporaneamente, della gravidanza. La notizia di una a incinta è rimbalzata su tutti i media, quasi fosse un assurdo che, ai nostri giorni, una donna possa lavorare nonostante sia in dolce attesa. Di sicuro, non è un assurdo per i vertici Yahoo e non dovrebbe esserlo più per il nostro Paese.

Marissa Mayer ha intenzione di fare grandi cose in Yahoo!. Ha già portato una ventata di novità all’interno dell’azienda. Sul versante strettamente lavorativo, è probabile che punterà sui nodi forti di Yahoo!, cioè l’email, Flickr e il motore di ricerca; ha deciso di occuparsi direttamente delle assunzioni; ma, soprattutto, sta rendendo l’azienda più a misura d’uomo e di donna. I pasti forniti dalla mensa sono gratis per i dipendenti, che dovranno riunirsi solo una volta a settimana, il venerdì. Il design e l’architettura degli uffici dovrà essere più “cool” e dovrà riunire tutti i lavoratori in situazioni collaborative e partecipative. Inoltre, in azienda saranno presenti medico e asilo nido.