Marni propone la nuova collezione per l’estate 2013 e ci parla di una moda rigorosa, impeccabile, ma anche colorata e ricca di decorazioni.

Per la primavera estate 2013, Marni adotta un taglio quasi geometrico: le linee di abiti, blazer, pantaloni e gonne cadono a piombo, si stringono in vita, ma non fasciano fianchi e seno – elemento che sembra fare tendenza tra le firme dell’alta moda.

Galleria di immagini: Marni Summer Edition

Le gonne coprono il ginocchio e arrivano sino alle caviglie: sono asimmetriche o a balze e richiamano uno stile retrò che, nel 2013, la farà da padrone; anche gli abiti sono larghi sul busto e sulle gambe e si stringono in vita con una cinta. I pantaloni palazzo sono abbinati a camicie anch’esse strette in vita da una cinta o da grandi maglie con maniche a tre quarti o a corolla.

Se nei tagli la collezione di Marni appare molto rigorosa, è nei colori che si sbizzarrisce: ocra, verde acqua, rosa, nero, turchese, bianco, azzurro, marrone e verde erba configurano la tavolozza tutta primaverile di Marni, che accosta i vari colori anche nello stesso abito, spezzandoli con nette linee geometriche.

Oltre all’uso giocoso dei colori, Marni applica fantasie di diverso tipo: dal floreale, all’animale, al geometrico; per quest’ultimo prevalgono le righe verticali, dai colori alternati. Ma non mancano anche quadrati, chevron e arabeschi pastello quasi psichedelici. Sembra che la maison preferisca uno stile vintage, calzato però da una personalità ferma e rigorosa, donna in carriera senza troppi fronzoli ed estremamente elegante.

Fonte: Grazia