Buone notizie dal fronte dell’editoria, in particolare per il pubblico giovane, moderno e al femminile. Alle lettrici infatti si orienta la decisione della casa editrice Marsilio di acquisire il marchio e il catalogo della Sonzogno Editori.

Vi ricordate la Trilogia Millennium di Stieg Larsson e le avventure di Lisbeth Salander, hacker dalla vita complicatissima? Un successo editoriale con la vendita di ben 2 milioni di copie che ha permesso alla Marsilio di scalare la classifica degli editori italiani piazzandosi al settimo posto per quote di mercato.

Così il presidente della Marsilio, Cesare De Michelis, commenta l’acquisizione della Sonzogno:

Invece di goderci questo successo in controtendenza, abbiamo deciso di investire buona parte degli utili e di raddoppiare il lavoro quotidiano.

L’arduo compito di rilanciare la Sonzogno è stato affidato a una donna: Patricia Chendi, giovane editor proveniente dalla Sperling & Kupfer, con alle spalle una grande preparazione commerciale.

Per il momento segnatevi il nome di Linda Berton, una giovane scrittrice veneta che vive a San Francisco, il cui romanzo sarà una delle prime uscite attese in primavera:

Cercheremo un pubblico femminile, che rappresenta fin dalla fondazione il cuore della Sonzogno; un pubblico marcato, che permetta di superare le difficoltà dell’editoria generalista e che riscopra la narrativa femminile.

Tra i primi obiettivi c’è inoltre quello di riscoprire Liala, una delle più amate scrittrici italiane di romanzi d’appendice del Novecento. Fu Gabriele D’Annunzio a coniare per lei il nome Liala, con cui firmò tutte le sue opere: «Ti chiamerò Liala perché ci sia sempre un’ala nel tuo nome». E la sfida di Patricia Chendi è proprio quella di ripartire da Liala e farla volare in alto, reinventandola e riadattandola alle esigenze delle giovani lettrici:

Faremo un po’ come i negozi vintage che recuperano capi antichi per il prêt-à-porter: la renderemo più portabile e moderna possibile.

Chi sarà la prossima Liala?