Il mascara è uno dei prodotti make up a cui difficilmente una donna riesce a rinunciare, poiché intensifica lo sguardo e ingrandisce l’occhio, optando tra gli scovolini in setole naturali, fibre sintetiche o silicone: basta, infatti, scegliere lo scovolino più adatto per poter infoltire, rinforzare, incurvare e allungare le ciglia. Se la cipria è un immancabile, capace di prolungare la tenuta del make up, in maniera naturalmente uniforme per tutto il giorno, il mascara rende gli occhi più profondi, magnetici e incisivi.

È a Eugène Rimmel, profumiere e grande innovatore nel campo della cosmetica, che va il merito di aver inventato il mascara nella metà dell’Ottocento, poi perfezionato nel 1857 da Helena Rubinstein, a cui si deve la moderna confezione con tubetto e scovolino. Incurvante, volumizzante, allungante, rinforzante, waterproof, ad alta definizione: oggi c’è un mascara per ogni tipo di esigenza della donna che desidera migliorare l’aspetto delle proprie ciglia e del proprio sguardo.

Imparare a scegliere lo scovolino del mascara più adatto, significa acquistare il prodotto dalle performance più funzionali alle proprie esigenze. Ecco come fare.

  • Scovolino sottile in setole naturali: è un pennellino con cui si deve lavorare accuratamente la base per creare dello spessore, lasciare il centro delle ciglia piuttosto naturali e passare più tempo sulle lunghezze poiché grazie alla texture particolare del mascara è possibile aggiungere pochissimi millimetri in punta.
  • Scovolino largo in setole naturali: l’applicatore molto morbido pettina le ciglia perfettamente rendendole più naturali e definite.
  • Scovolino a clessidra in fibre sintetiche: ha una una base larga che si restringe salendo verso la punta, dall’effetto volumizzante particolarmente indicato per tutte coloro che hanno ciglia sottili e poco definite.
  • Scovolino in silicone: è quello con cui si ottiene un effetto molto volumizzante, poiché prelevando maggiori quantità di mascara creano delle ciglia più presenti.
  • Scovolino in setole: l’applicatore di precisione, con setole più corte per la parte interna dell’occhio e più lunghe per la parte esterna, volumizza e solleva le ciglia verso l’esterno dell’occhio, creando l’effetto alato.
  • Scovolino curvo: aiuta ad incurvare le ciglia. È adatto a chi ha le ciglia che tendono a restare dritte o a incurvarsi verso il basso. Questo tipo di applicatore segue la forma dell’occhio ed aiuta ad acchiappare bene le ciglia e ad incurvarle, aprendo così lo sguardo.
  • Scovolino a pettine:  è perfetto per tutte le donne che amano l’effetto naturale, di ciglia separate e ben delineate. È adatto se non si amano i grumi e le ciglia “a mazzetti”.
  • Scovolino a “serbatoio”: cattura facilmente tutte le ciglia dalle radici alle punte, le volumizza e le apre a ventaglio.
  • Scovolino a sfera: dona maggior volume e definizione alle ciglia. Con la sfera si riesce a lavorare la base delle ciglia e a spingere delicatamente verso l’alto anche le ciglia più corte.