Il massaggio tantrico si differenzia da tutti gli altri tipi di massaggi. Ha lo scopo di guidare chi lo pratica verso un’esperienza sensoriale di ascolto del Sè: espansione, elevazione spirituale e riattivazione energetica. E’ un massaggio che accarezza tutto il corpo, predando però una particolare attenzione alle zone più sensibili ed ai punti energetici, al fine di intensificare le sensazioni di piacere, inducendo inoltre il totale abbandono, sia mentale che fisico.

A COSA SERVE

Ricevere un massaggio tantrico permette di raggiungere il giusto equilibrio fra corpo e mente e,  vi permette di trasferire questa condizione anche durante il rapporto sessuale con il vostro partner, proprio attraverso lo sbocco energetico. Le emozioni si intensificano e si impara a controllare e prolungare sia il piacere che tutti i momenti di estasi.

Un immediato effetto del massaggio tantrico si riscontra nella sfera psico-affettivo-sessuale, rilasciano stress e tensioni a favore di una ricarica energetica; avrete cambiamenti sul modo di percepire voi stessi e la realtà, riattivando anche le energie sessuali, attraverso un vero e proprio potenziamento della vitalità corporea e della sensualità.

COME SI SVILUPPA

Si tratta di stimolazioni tattili, alternando tecniche potenti a sfioramenti delicati, manualità sensuali, rituali sacri ed attivazione dei chakra, unite per influire sugli aspetti psicosomatici del massaggio.

Può essere effettuato seriamente soltanto da chi è “nella Via del Tantra”: ovvero, qualcuno che abbia realizzato l’essenza del Tantra nella propria vita. Il Tantra non si può studiare e non può essere spiegato, ma soltanto vissuto e percepito singolarmente, personalmente.

Il tocco tantrico è uno strumento che sviluppa la consapevolezza, ovvero l’unico reale obiettivo del Tantra. Il massaggio tantrico è sia sensuale che meditativo, pensato per risvegliare la coscienza del corpo e per sviluppare il ricongiungimento con il nostro inconscio.

A cura di Jessica Di Giacomo

photo credit: Shar Ka via photopin cc