Da quando Simona Ventura ha lasciato la Rai, approdando su SKY dove tornerà a vestire i panni di giudice nel suo tanto caro talent “X Factor”, la conduttrice torinese sembra inarrestabile e, a colpi di battute più o meno sottili e dichiarazioni al vetriolo, finalmente si sta togliendo qualche piccolo sassolino dalla scarpa.

Nel mirino della Ventura ci sarebbero i dirigenti della Rai che in passato l’avrebbero castrata, impedendole di esprimersi al meglio, obbligandola a sottostare a delle precise regole solo per motivi di ascolto.

Galleria di immagini: Simona Ventura

Così, durante la conferenza stampa di presentazione di “X Factor 5”, la spumeggiante presentatrice non ha lesinato i soliti schietti commenti sui suoi ex superiori:

«I dirigenti che a me non piacevano sono andati via e ora è tutto buono».

Dichiarazione che non è assolutamente passata inosservata a Massimo Liofredi, ex direttore di Rai 2 che, dopo quest’ultimo attacco, ha deciso di passare alle vie legali, annunciando una querela contro la donna, per “le gravi dichiarazioni diffamatorie” da lui considerate lesive all’immagine della Rai e della sua persona.

In realtà, se ci dovessimo soffermare solo a questa affermazione, potremmo considerare l’atteggiamento di Liofredi fin troppo sulla difensiva, ma in effetti la Ventura già in passato non si è risparmiata in critiche più o meno forti nei suoi confronti. ad esempio è di questa estate l’intervista rilasciata su Vanity Fair in cui la presentatrice affermava:

«Non saprei dire chi è stato il migliore tra i dirigenti con cui ho condiviso questi anni. In compenso non ho dubbi sul peggiore: Massimo Liofredi».

E sul motivo per il quale lo ritenesse peggiore, spiegava:

«Se ho un direttore a lui devo rendere conto, con lui mi devo confrontare, e capisco che possa avere una visione diversa dalla mia. Altra cosa è che distrugga in modo certosino e vergognoso la mia autonomia e la mia voglia di creare e di rinnovarmi. Se uno è competente non si comporta così, piuttosto ti sfrutta, visto che sei il patrimonio della sua Rete».

Tra l’altro la Ventura pare non mancare mai di metter bocca sulle vicende dell’azienda di viale Mazzini. È successo ad esempio con Francesco Facchinetti, al quale ha consigliato dopo il clamoroso flop di “Star Academy” di “studiare di più”, oppure con Victoria Cabello, la sua sostituta a “Quelli che il calcio”, affermando:

«Se io avessi fatto l’8% mi avrebbero tagliato le orecchie. Victoria Cabello è bravissima e il programma è complesso e difficilissimo. Victoria ha tutto il mio appoggio ma io non avrei potuto uscir di casa, lei, evidentemente, è più protetta dai media: buon per lei».

Fonte: TgCom