Come avviene nel calcio, anche nel Grande Fratello 11 c’è stato un cambio durante la partita: dal campo di gioco della casa di Cinecittà ieri sera è quindi uscito Nando Colelli, mentre è entrato Massimo Scattarella dopo una settimana di “riscaldamento” in tugurio.

Entrambe le decisioni sono arrivate dal televoto. Il pubblico sovrano ha quindi scelto per il (prevedibile) reintegro di Scattarella, il concorrente che nell’edizione dell’anno scorso era stato espulso dal reality-show per aver pronunciato una bestemmia davanti alle onnipresenti telecamere; Massimo ha così commentato:

Grazie per la fiducia, Alessia hai ragione: al Grande Fratello tutto può succedere.

Il televoto non ha invece sorriso al simpatico romano Nando Colelli, che ha perso la sfida contro Rosa Baiano e ha lasciato la casa tra le lacrime di Margherita Zanatta. La bella napoletana Rosa negli ultimi giorni ha già dovuto subire il tradimento della sua ex fiamma all’interno della casa, Davide Baroncini, con la sexy new-entry austriaca Olivia Lechner e il pubblico probabilmente non ha voluto infierire con un altro colpo basso nei suoi confronti.

Il triangolo amoroso è stato ovviamente tra le tematiche più discusse nella puntata di ieri sera e Rosa non ha certo speso parole benevole nei confronti di Davide:

Ho solo una parola: schifo. Con quest’ultimo gesto hai sporcato l’ultimo sentimento che avevo per te. Questa volta sono io a poterti dire: stai zitto.

Intanto Olivia è stata mollata dal fidanzato Marco con una lettera:

Hai cercato delle giustificazioni dopo che hai infangato la nostra storia. La tua è stata una scelta machiavellica: sii solo triste per te stessa. Purtroppo mi sono innamorato di una persona che non esisteva. Ti meriti solo il mio silenzio e la mia indifferenza.

In nomination la settimana prossima vanno Pietro, Giuliano e Olivia mentre sei concorrenti sono stati giudicati immuni per un mese dal GF: Angelica, Margherita, Ferdinando, Rosa, Davide e Guendalina. Nella prossima puntata ci sarà inoltre l’ingresso di ben sei nuovi concorrenti.