Matrimonio felice: esiste veramente, e per far sì che perduri nel corso del tempo anche la scienza è giunta in soccorso delle coppie, dimostrando quali sono i fattori che più mettono a rischio le relazioni.

Ecco sette fatti provati dalla scienza che permettono di vivere un matrimonio felice.

  1. Più si dà, più si ottiene: come in tutti i rapporti, anche per un matrimonio felice vi deve essere uno scambio equo per far sì che esso duri. In uno studio su 50 coppie, pubblicato sul Journal of Personality and Social Psychology, chi si sentiva più apprezzato dal proprio partner ha dichiarato di essere più soddisfatto nella vita di coppia.
  2. Anche l’amicizia conta: a influire positivamente su matrimonio felice è il rapporto di amicizia che, nel corso del tempo, si instaura tra i coniugi. In questo modo sarà più alta l’intesa e la complicità matrimoniale.
  3. Ricordare senza malinconia: per rendere più brillanti i momenti di monotonia coniugali, che sono normali in tutti i rapporti, basterà ricordare i momenti felici trascorsi dalla coppia. Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Motivation and Emotion, ricordare un evento che evoca una risata condivisa ha un potere fortissimo di appagamento in entrambi i coniugi.
  4. Guardare insieme oltre la siepe: non serve partire per lunghissimi viaggi o stare lontani da casa per molti mesi. Ciò che conta per un matrimonio felice è che entrambi i coniugi si ritaglino dei momenti da vivere insieme al di là delle pareti domestiche. Vivere esperienze condivise sarà un vantaggio per la soddisfazione, come dichiarato da uno studio pubblicato sul Journal of Personality and Social Psychology.
  5. Più sesso, anche da nervosi: anche se a distanza di tempo la passione sessuale potrebbe spengersi, per conservare il matrimonio felice è necessario avere costanza e, soprattutto, essere attivi sessualmente. Una ricerca pubblicata sul Journal of Personality and Social Psychology ha osservato che le coppie nervose che facevano molto sesso sono più soddisfatte del loro matrimonio rispetto a quelle coppie più rilassate, che non litigano mai, ma fanno poco l’amore.
  6. Usare un giusto linguaggio: per preservare il matrimonio felice, è importante essere attenti anche al modo di parlare. Oltre al tono, ciò che influenzerebbe la relazione è l’uso delle persone. Parlare in prima persona di cose che si fanno insieme genera distacco, soprattutto se lo si fa in presenza di altre persone. Bisogna ricordarsi di usare il “noi”, in quanto tutte le esperienze e le situazioni sono, dal giorno del matrimonio, condivise.
  7. Regolare le emozioni: i ricercatori della University of California di Berkeley hanno concluso che i matrimoni felici sono quelli in cui le mogli sono in grado di calmarsi rapidamente durante i litigi.