Per chi avesse voglia di sfidare le probabilità che l’esperienza delle nozze finisca a buon fine e si trovasse a un passo dal matrimonio, meglio fare un breve ma indicativo check-up, tanto per togliersi dalla mente eventuali dubbi prima di compiere il grande passo, una lista di fattori che potrebbe determinare la fine della relazione ancora prima di aver detto sì.

La coppia va avanti a gonfie vele, il sesso è grandioso, non ci sono litigi né nubi in vista, ma la madre di lui è sempre stata un problema? Bisogna fare attenzione perché il caso è più insidioso di quanto non si creda e soprattutto non basterà il tempo a risolverlo, anzi. Il proprio marito sarà sempre dalla parte di madre o parenti, per quanto possa essere innamorato e leale, e i problemi non faranno che infittirsi con la nascita di eventuali figli. Purtroppo è un problema da non sottovalutare, e che potrebbe anche portare alla fine del matrimonio se la futura suocera, o suocero, decidessero di remare contro.

I matrimoni improvvisi spinti dalla passione del momento saranno anche i più romantici, ma purtroppo le relazioni che non hanno passato un rodaggio di almeno 12 mesi sono quelle con la tendenza maggiore a scoppiare. Il primo anno infatti è idillico, lui è romantico, affettuoso e passionale, solo dopo, con l’avvento della routine, si snidano quei difetti fastidiosi o atteggiamenti insopportabili. Meglio scoprire se si riesce ad affrontarli quando ancora si può alzare bandiera bianca senza dover ricorrere a un divorzista.

Altro elemento da tenere in considerazione: ok, si hanno gusti musicali simili e gli stessi hobby, ma si è mai provato a discutere di figli e carriera? Si potrebbe scoprire che il proprio lui non ha la minima intenzione di dividere gli impegni domestici in caso di figli in arrivo, o che vuole uno stuolo di bambini mentre le proprie ambizioni sono completamente diverse. Tutte questioni evidentemente rilevanti, da mettere sul tavolo prima che sia tardi.

E ancora: siamo sicuri che il detto “l’amore non è bello se non è litigarello” abbia davvero qualche fondamento? E se anche l’avesse, litigarello in che termini? Se si fanno sfuriate una volta a settimana senza riuscire a trovare il modo di uscire da un loop che sembra infinito bisogna porsi qualche domanda, anche nel caso in cui il sesso post-lite fosse meraviglioso. Perché è evidente che o non si sono sviluppate le capacità di risolvere i problemi insieme, oppure ci sono problemi di fondo nella coppia ancora non affrontati. In entrambi i casi meglio aspettare.

Infine, l’ultima indicazione da non sottovalutare mai: se di fronte all’idea stessa del matrimonio qualcosa come il famigerato sesto senso o una morsa allo stomaco o una vocina nell’anticamera del cervello dicono che è la cosa sbagliata, allora probabilmente lo è: mai sottovalutare la capacità dell’istinto di sapere cose che a livello razionale non si sono ancora elaborate.

Fonte: YourTango